Calcio a 5

Giovinazzo C5, con il Manfredonia parte l'era Magalhaes

Al PalaPansini stasera alle 19 l’esordio dei biancoverdi in Coppa della Divisione. Il tecnico brasiliano: «Sarà una partita difficile perché si tratta di una gara ad eliminazione diretta»

Altri Sport
Giovinazzo martedì 17 settembre 2019
di La Redazione
Marcelo Magalhaes
Marcelo Magalhaes © Nc

L’attesa è stata tanta stasera finalmente si parte con la Coppa della Divisione, la competizione, giunta alla sua terza edizione, che mette di fronte tutte le squadre del futsal nazionale. Un’attesa non solo per la nuova stagione, ma soprattutto per un rinnovato Giovinazzo C5 del presidente Antonio Carlucci che adesso sembra avere davvero tutte le carte in regola per dire la sua in campionato, nel girone G di serie B. Adesso c’è Marcelo Magalhaes, adesso ci sono pure Felipe Alves, Douglas Alvaralhão dos Santos, Manuel Nazzareno Gómez e Luca Priori, un tecnico vincente e i quattro volti nuovi dell’altisonante campagna acquisti del direttore generale Sabino Samele e del direttore sportivo Gianni Lasorsa.

E nessuno vuole mancare domani sera, con fischio d’inizio fissato alle ore 19 (l’ingresso sarà gratuito), al debutto sul parquet del PalaPansini contro il Manfredonia C5, club neo promosso in serie A2, nel terzo match del gruppo D. «Siamo pronti a disputare una partita difficile - afferma il tecnico biancoverde -, perché si tratta di una gara ad eliminazione diretta, dunque sarà molto dura». Il Manfredonia C5, che ha staccato il pass per la serie A2 rimontando nel ritorno della finale playoff il ko dell'andata contro il Lausdomini, «vive un clima di grande entusiasmo – prosegue Magalhaes -, quindi sarà molto difficile. Siamo ancora in una fase di preparazione, stiamo cercando di migliorare i nostri automatismi di gioco e sappiamo che dobbiamo lavorare ancora tanto in vista dell’esordio in campionato», previsto per sabato 5 ottobre sul campo della Polisportiva Torremaggiore.

«Tuttavia - ci tiene a sottolineare l’allenatore - siamo in un buon momento di forma e avrò l’intero organico a disposizione. Lotteremo tutti compatti cercando di vincere la partita visto che giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi. Dobbiamo essere coesi perché di fronte ci sarà una buonissima squadra, ma noi – conclude - vogliamo vincere, vogliamo partire con il piede giusto».

Lascia il tuo commento
commenti