Calcio a 5

Giovinazzo C5, rinnova anche Di Ciaula: «È bastata una chiacchierata»

Il portiere sarà ancora in biancoverde: «Convinto dalla voglia di rimanere in questa famiglia»

Altri Sport
Giovinazzo venerdì 12 luglio 2019
di La Redazione
Giuseppe Di Ciaula
Giuseppe Di Ciaula © Nc

Una chiacchierata per rinnovare l'intesa. Giuseppe Di Ciaula vestirà la casacca del Giovinazzo C5 anche nella prossima stagione. Lo aveva già preannunciato il direttore sportivo Gianni Lasorsa nelle scorse settimane e ieri c'è stata la stretta di mano che ha di fatto sancito il rinnovo dell'intesa. Nemmeno può parlarsi di trattativa. È bastata una chiacchierata con il presidente Antonio Carlucci per raggiungere immediatamente l'accordo anche per la prossima stagione 2019/20.

«Sì, è vero - conferma lo stesso atleta classe ’88 -. È bastata una rapidissima chiacchierata per capirci a vicenda, per rinnovare e per continuare a scegliere i biancoverdi, senza alcun dubbio. La voglia di rimanere in questa grande famiglia e in questo gruppo sono stati i motivi predominanti della mia scelta». Secondo l’estremo difensore di Bari, che vanta un curriculum di tutto rispetto (un decennio, tra serie B e A2, a Modugno, dove ha vinto il campionato, la parentesi a Policoro, il trasferimento alla Virtus Rutigliano, il passaggio al Cristian Barletta e l’avventura col Futsal Capurso, nda), «la società, scegliendo un allenatore come Marcelo Magalhaes - spiega Di Ciaula - vuol puntare a qualcosa di importante e soprattutto far divertire i tifosi che tutti i sabati accorrono sui gradoni del PalaPansini. Ed un pubblico del genere, credetemi, l’ho visto davvero in pochissimi Palasport italiani».

A proposito di obiettivi, Di Ciaula non pone limiti alle grandi potenzialità del gruppo: «Abbiamo giocatori dalle indiscutibili qualità tecniche, ma anche dotati di qualità umane importanti che ci permetteranno di ricostruire un gruppo compatto, condizione fondamentale, a mio avviso, per fare bene. Con questi si dovrà puntare a qualcosa di importante: abbiamo tutte le carte in regola per non porci limiti. Dovremo essere abili, dunque, ad amalgamarci il prima possibile».

Lascia il tuo commento
commenti