Calcio a 5

Nell'ultima partita del 2021 il Giovinazzo C5 non va oltre il pari

Il Catanzaro resiste, costringe i biancoverdi alla rimonta e non concede il sorpasso

Altri Sport
Giovinazzo lunedì 20 dicembre 2021
di La Redazione
Giovinazzo C5
Giovinazzo C5 © Giovinazzo C5

Poteva sembrare facile sulla carta a favore del Giovinazzo C5 la partita giocata in casa contro il Catanzaro, ma così non è staro. Per l’atteggiamento piuttosto rinunciatario dei calabresi, chiusi a riccio in difesa pronti a spazzare la loro area e affidandosi a qualche contropiede uno dei quali è andato a buon fine. Per questo il risultato di parità, 3 a 3, non deve lasciare rimpianti ai biancoverdi, che come sempre, hanno fatto di tutto per portare a casa i tre punti in palio. Il Giovinazzo C5 è sceso in campo falcidiato dalle indisponibilità di parte dei suoi atleti. Mongelli, Restaino fermi da diverso tempo a cui si sono aggiunti Binetti e Piscitelli. Ma gli uomini di mister Foletto sono tutti di estrema affidabilità e capaci di dare il massimo fino al fischio finale. La partita è cominciata con un lungo periodo di studio tra le due squadre. Con il Giovinazzo impegnato a trovare varchi buoni nella difesa avversaria. Varco trovato a metà del primo tempo da Ferreira Praciano che con una azione personale riesce a beffare il portiere avversario per l’1 a zero. Partita in discesa? Assolutamente no. Il Catanzaro trova il pari su un tiro non irresistibile di Spagnolo al 20esimo del primo tempo che beffa Di Capua. Sul punteggio di 1 a 1 si va al riposo.

La seconda frazione di gioco inizia con l’ingresso tra i pali di La Notte al posto di Di Capua. E il Giovinazzo è subito costretto a rincorrere. Uno dei contropiede a cui il Catanzaro si è affidato va in porto. Al secondo minuto. Vinicius trova un pallonetto beffardo che supera l’incolpevole estremo difensore biancoverde. Attimi di sbandamento tra le fila giovinazzesi con i Catanzaro che prova ad approfittarne. Ma gli uomini di Foletto ritrovano il bando della matassa e riprendono a fare gioco. Per superare la difesa avversaria, però ci è voluto un tiro potente quanto improvviso di Roselli che riporta in parità le due squadre. Ma poi è successo l’imprevedibile. Un batti e ribatti in area biancoverde, la palla rimbalza sul corpo di Alves mettendo fuori causa La Notte. I calabresi tornano in vantaggio ma non fanno i conti con la voglia dei giovinazzesi di fare risultato. Voglia che si concretizza ancora con Ferreira Praciano con un tiro tanto rabbioso quanto preciso. Il Giovinazzo C5 vorrebbe provare a vincerla. Entra Bellaver come quinto uomo di movimento, i biancoverdi sfiorano più volte quello che sarebbe stato il gol vittoria, ma il Catanzaro, anche con un po’ di fortuna, si salva. Finisce 3 a 3 con i giovinazzesi che chiudono l’anno al terzo posto in classifica generale a 2 punti dalla vetta.   

Lascia il tuo commento
commenti