Calcio a 5

Il Giovinazzo C5 perde 8 a 5 a Gubbio ma festeggia la permanenza in A2

Sconfitta indolore con un primo tempo giocato sugli scudi

Altri Sport
Giovinazzo lunedì 19 aprile 2021
di La Redazione
Giovinazzo C5
Giovinazzo C5 © n.c.

Complice un secondo tempo giocato prevalentemente a difendere la propria porta, il Giovinazzo C5 esce sconfitto dal campo di Gubbio, ma festeggia la sua permanenza in A2 con una giornata d’anticipo dalla fine della regular season. Obiettivo raggiunto quindi, in concomitanza del 20esimo anno d’età della società sportiva. Sembrava essersi messa per il verso giusto la gara dei giovinazzesi, capaci di rispondere colpo su colpo al Gubbio e persino di concludere in vantaggio il primo tempo. Ma cede nella ripresa. 

Per la cronaca della partita è il Gubbio a passare in vantaggio con Calvet, dopo un primo tentativo dei biancoverdi. Ma almeno per questa frazione di gioco il Giovinazzo è in palla. Prima pareggia con Restaino e poi pasa in vantaggio con Mongelli. La reazione del Gubbio non si fa attendere. Riesce a pareggiare con Di Fonzo. Ma è sempre la quadra biancoverde a dettare i tempi. Va a segno ancora con Restino, imitato due minuti dopo da Ferreira Praciano. Il primo tempo si chiude dunque sul 4 a 2 per gli ospiti, dando l’impressione che i giovinazzesi possano controllare la partita. Ma la ripresa è di tutt’altro tenore. 

Il Gubbio ritorna in campo più determinato. Per gli Umbri ci sono i play off nel mirino. Riescono a chiudere il Giovinazzo C5 nella propria area e a colpire già al secondo minuto con Di Fonzo che accorcia le distanze e poco dopo con Bicaj che ristabilisce la parità. Ma ormai è il Gubbio a fare la partita, con Di Capua, il portiere giovinazzese che para tutto il parabile. Deve capitolare però di nuovo su Di Fonzo e Clavet che mettono a segno una tripletta a testa. I biancoverdi riescono ad accorciare grazie ad una autorete di Martella, ma è il Gubbio a mettere il sigillo finale sulla partita con la rete di Wagner Leite. 

8 a 5 il risultato finale che è reso meno amaro dalla storica riconferma nel campionato di serie A2.

Lascia il tuo commento
commenti