Il cibo e la salute, la nuova rubrica di Giovinazzolive

Mariateresa Depalo La salute nel piatto, parola di dietista
Giovinazzo - domenica 27 febbraio 2022
Il cibo e la mente
Il cibo e la mente © n.c.

Dietista nutrizionista con specializzazione nella conta dei carboidrati e gli effetti glicemici e sulla qualità della vita nei diabetici. Si presenta così Mariateresa Depalo con una laurea conseguita presso l’Università di Bari e con specializzazione conseguita presso l’Università di Foggia. Titoli che le hanno permesso di sperimentare sul campo i problemi legati all’alimentazione dei pazienti con gravi patologie, come diabete o malattie oncologiche, arrivando a personalizzare le diete puntando al miglioramento dello stato di salute generale attraverso il cibo, arrivando ad elaborare un approccio personale con ogni paziente individuando il miglior percorso nutrizionale. Dall’età pediatrica a quella senile, e per le donne nel corso della gravidanza, dell’allattamento e dello svezzamento. Mariateresa Depalo, ha un suo studio a Giovinazzo dove accoglie chiunque voglia metter a punto una sua dieta, diventa titolare di una nostra rubrica. «La salute nel piatto, parola di dietista», il titolo che abbiamo voluto dare. Attraverso i suoi interventi Depalo ci racconterà il miglior approccio con il cibo, perché mangiar bene è salute. Cominciamo con lo stress. 

Stress e stanchezza, è possibile gestirli con l’alimentazione
Al giorno d’oggi è di gran lunga più semplice incorrere in un periodo di forte stress che può compromettere il nostro equilibrio a lavoro ed in famiglia. Quando lo stress diventa cronico, ossia quando risulta persistente, il nostro corpo esaspera delle reazioni conseguenti allo stress e si dimostra con diversi disturbi, come ad esempio infiammazione della pelle, stanchezza, dolori muscolari, invecchiamento precoce e colon irritabile. Dunque, seguire un protocollo nutrizionale sano ed equilibrato si conferma essere un intervento necessario per il “riavvio” del nostro corpo. Il primo passo da compiere è scegliere dei pasti completi e bilanciati, anche di sera. Come fonti di carboidrati, sarebbe opportuno prediligere quelli della verdura amidacea (carote, zucca, patate, patate dolci), delle castagne e del riso. Sono invece da limitare gli zuccheri a rapido assorbimento dei dolci, delle merendine, delle bevande zuccherate. Per gestire maggiormente i livelli di stress, il secondo passo da compiere è introdurre gli spuntini a base di frutta secca (ricca di vari Sali minerali), attenendosi alle porzioni raccomandate dal vostro nutrizionista. Infine, è utile suggerire l’impiego del sale marino integrale: rappresenta un ottimo rimedio per i sintomi quali diminuzione della pressione sanguigna, intolleranza al caldo e fatica muscolare. Quando attraversiamo un periodo di stress quindi, teniamo a mente di variare la nostra alimentazione, modificare le scelte nutrizionali ma soprattutto prendiamoci una pausa dai ritmi frenetici prima che lo stress vada oltre il gestibile.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti