Il fulmine geniale

a cura di Franco Martini Poesie antivirali
Giovinazzo - lunedì 11 gennaio 2021
Dopo il temporale
Dopo il temporale © archivio Mino Ciocia

Non cerco allori gratificanti,
solo un nugolo certo,
una candida prigione,
tra questi terremoti prepotenti.

Vorrei il fulmine geniale
che squarcia il mare,
apre orizzonti-chiave,
vallate assolate
di sogni vividi.

“Non può piovere per sempre!”,
disse la lacrima al mio sole.

Angela REDAVID, Conversano 1980

 

Lascia il tuo commento
commenti
Gli articoli più letti