Contagio

a cura di Franco Martini Poesie antivirali
Giovinazzo - domenica 15 novembre 2020
attesa pietrificata
attesa pietrificata © archivio Mino Ciocia

Strappo le ore, i minuti, anche i secondi
nel gioco inaspettato del contagio.
Fuggo l’ombra di amici, ingenuamente
lontano dal contatto.
Ancora ingiurie balzano per strada
a squarciare il cervello già impaurito
dal delirio di un avido sorriso.
S’apre il corpo a ventaglio
in cerca di un sigillo che accomuni
il possesso di un sogno fuori angoscia.

Ma è nostro destino rammendare
le piaghe che l’incanto del progresso
ha propagato alla coppa del sapere.
Il brivido ora corre tra le ciglia
ed il sospetto,
pietrificando il mio sguardo nell’attesa.

Antonio SPAGNUOLO, poeta napoletano novantenne

Lascia il tuo commento
commenti