Muri

a cura di Franco Martini Poesie antivirali
Giovinazzo - domenica 30 agosto 2020
muri
muri © archivio Mino Ciocia

Senza rispetto, senza pietà e senza vergogna
m’han costruito intorno alti e grossi muri.

E ora eccomi qua che mi dispero, inerte.
Non penso ad altro: mi mangia il cervello questa sorte.

E sì che di cose ne avevo da fare là fuori.
Ma quando costruivano i muri, come fui distratto!

Non ho sentito mai rumore o voci di muratori.
A mia insaputa, m’hanno chiuso fuori dal mondo.

Konstantinos KAVAFIS (trad.F. M.)

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti