RESURREXIT

a cura di Franco Martini Poesie antivirali
Giovinazzo - lunedì 18 maggio 2020
ritorno alla speranza
ritorno alla speranza © mino ciocia

Scende, acquiginosa
domenica aprilina,
sull’erba dei suoi prati,
piove sopra i suoi rami,
cola nelle sue gore.
Impara presto
quella sua
antica musica,
la pioggia, la riesuma dalle ere
pluviali una sua fonda memoria,
le aeree
ed aquatili cisterne
dei pianeti ne sono
archivio e testimonio.

Scende, la sentiamo
che s’accorda
a quella sempiterna norma.
Siamo nella pioggia;
tra cielo e terra
cala in se stesso, frana
dentro la sua continuità,
il mondo; ci scorre
intorno, sotto specie
di materia, no,
d’immateriale mutamento,
la clessidra.

Tempo e pioggia,
tempo e profusione
di mondo a se medesimo. Ci assorbe
in sé o ci dissolve
quell’afflusso di vita
alla vita che risorge?

Che c’è di noi? Siamo chiamati o esclusi
dalla rigenerazione
dell’aria, degli elementi?

Mario Luzi, Nobel negato

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti