L'iniziativa

Giornata mondiale della sindrome di Down: calzini spaiati per l'importanza dell'inclusività

Il CoodDown Onlus ha lanciato la campagna “Reason to Celebrate”, proprio per denunciare quanto siano lontani gli obiettivi di pieno rispetto dei diritti e uguale accesso alle opportunità per tutte le persone con sindrome di Down

Giovinazzo giovedì 21 marzo 2019
di Ottavia Digiaro
Calzini spaiaii
Calzini spaiaii © n.c.

“Leave no one behind” "Non lasciate indietro nessuno" è il tema adottato quest'anno per la Giornata Mondiale della Sindrome di Down. In Italia si stima che vivano fra le 35mila e le 40mila persone con sindrome di Down; per molti di loro andare a scuola, praticare uno sport, trovare un lavoro, vivere in autonomia da adulti sono traguardi ancora troppo lontani.

Il CoodDown Onlus (Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down) ha lanciato la campagna di sensibilizzazione internazionale “Reason to Celebrate”, proprio per denunciare quanto siano lontani gli obiettivi di pieno rispetto dei diritti e uguale accesso alle opportunità per tutte le persone con sindrome di Down.

Per sensibilizzare tutti, oggi 21 marzo indossiamo calzini spaiati perché siamo “tutti uguali, tutti diversi, tutti importanti”. L'iniziativa dei calzini spaiati serve per ricordare attraverso i colori ad adulti e bambini quanto sia importante l'inclusività.

Lascia il tuo commento
commenti