Sostegno ai fitti

Rettifica sul bando per l’accesso al sostegno per i fitti

La Regione cambia un parametro: sì anche a chi ha percepito il reddito di cittadinanza

Politica
Giovinazzo venerdì 04 dicembre 2020
di La Redazione
piazza Vittorio Emanuele
piazza Vittorio Emanuele © Nc

C’è una rettifica al bando di concorso per la partecipazione al fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione relativo all’annualità 2019. Lo comunica il Comune attraverso una nota stampa.
Alla base della rettifica un nuovo orientamento espresso dalla Regione Puglia che inizialmente aveva stabilito che «I contributi concessi non sono cumulabili con la quota destinata all’affitto, percepita nell’anno 2019, del Reddito di Cittadinanza» e che successivamente invece ha dato facoltà ai Comuni di ammettere al contributo i richiedenti che, nel corso dell’anno 2019 abbiano percepito il Reddito di Cittadinanza solo per alcuni mesi e che, ai fini del calcolo del fabbisogno del concorrente, dovranno essere considerati solo i canoni di locazione corrispondenti ai mesi durante i quali il reddito di cittadinanza non sia stato percepito.
All’esito del mutato orientamento, il bando è stato rettificato con la sostituzione della lettera r) dell’Art.1 del Bando di concorso per la individuazione dei locatari beneficiari dei contributi integrativi e impegno di spesa. Annualità 2019, pubblicato in data 26.11.2020 prot.18061, nel seguente modo: r) Nel caso il richiedente risulti beneficiario della quota destinata all’affitto, percepita solo per alcuni mesi dell’anno 2019, del c.d. Reddito di Cittadinanza di cui al D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla Legge 28 marzo 2019, n. 26, e s.m.i., i contributi concessi saranno calcolati considerando solo i canoni di locazione corrispondenti ai mesi durante i quali il reddito di cittadinanza non sia stato percepito dai richiedenti il contributo.
Considerato questo nuovo elemento, si è reso opportuno spostare il termine per le presentazione delle domande alle ore 120.00 del 29 dicembre 2020.

Lascia il tuo commento
commenti