Comunicato stampa

Variante urbanistica: le opposizioni alzano il tiro

Il dissenso di Pd, Primavera alternativa e Sinistra italiana

Politica
Giovinazzo giovedì 21 maggio 2020
di La Redazione
L'area interessata dalla variante urbanistica
L'area interessata dalla variante urbanistica © google maps

Non si è ancora spenta l’eco del consiglio comunale di martedì scorso, quello che ha approvato con i soli voti della maggioranza la variante urbanistica che trasformerebbe un’area a verde in zona edificabile, che i partiti di opposizione pubblicano un comunicato con il quale ribadiscono il loro netto dissenso a una operazione di trasformazione di un pezzo di città. «E’ andata in scena una brutta pagina dell’urbanistica giovinazzese – si legge nel comunicato congiunto – La maggioranza ha decido di trasformare gli oltre 3mila metri quadri di aree destinate a verde pubblico di quartiere in zona di completamento intensiva». L’area interessata è quella dove attualmente risiede il circolo tennis. «E così in quell’area – si legge ancora nel comunicato - dove l’art. 32 delle Norme di Attuazione del Piano Regolatore consentiva esclusivamente la realizzazione di giochi per bambini, biblioteche all’aperto, impianti sportivi, bar, chioschi, ora si potranno edificare oltre 12.700 metri cubi di cemento, pari a decine di unità immobiliari». Una operazione immobiliare, area in questione è privata, che secondo le opposizioni «è operata al di fuori di ogni pianificazione, e con il piano Urbanistico Generale fermo al palo da mesi». «Quali sono gli interessi in gioco? - si chiedono il Pd e Primavera Alternativa - Cosa ci guadagna la nostra comunità a fronte di una perdita così alta di aree a verde? Ancora una volta siamo dinanzi ad una scelta politica, che contrasteremo in ogni sede, che attribuisce enormi vantaggi a pochi privati a svantaggio dell’intera comunità giovinazzese». Al coro di dissenso dei partiti di opposizione presenti in consiglio comunale loro si è unito anche Sinistra Italiana. «L’amministrazione Depalma e l’allergia alla legge – si legge in un suo comunicato. La maggioranza, infatti, ha approvato una variante urbanistica che rende edificabile un’area considerata “verde” dal piano regolatore. Un altro atto unilaterale, al di là delle regole, e non è una novità. Stanno procedendo nel loro disegno di una città in cui non esistono diritti uguali per tutti, ma una Giovinazzo di disuguali».

Lascia il tuo commento
commenti