La nota

Polizia Locale, depositata la proposta di legge del M5S firmata da Galizia

Si tratta di una riforma della normativa ferma al 1986. L'onorevole Brescia: «Non è normale che nel decreto sicurezza bis manchino le norme sulla polizia locale»

Politica
Giovinazzo giovedì 23 maggio 2019
di La Redazione
L'onorevole Francesca Galizia
L'onorevole Francesca Galizia © Nc

Il Movimento Cinque Stelle ha annunciato di aver depositato una propria proposta di legge per il riordino della normativa sulla Polizia Locale. I deputati pentastelati denunciano "l'assenza di norme" in merito nel decreto sicurezza bis promosso dal ministro dell'Interno Matteo Salvini. «Non è normale che nel decreto sicurezza bis manchino le norme sulla polizia locale richieste dal MoVimento 5 Stelle. È sempre più necessario e urgente un intervento del legislatore per valorizzare il ruolo della polizia locale, fondamentale nell'assicurare dal basso la tutela della sicurezza e il contrasto al degrado urbano. Anche per questo - si legge in una nota del presidente della commissione Affari Costituzionali e deputato del MoVimento 5 Stelle Giuseppe Brescia - oggi il MoVimento 5 Stelle ha depositato una proposta di legge sul tema. È cambiato un mondo dal 1986, anno della legge quadro del settore. Il Viminale non può non accorgersene».

Brescia è il primo firmatario della proposta di legge sottoscritta da tutti i componenti M5s della I commissione e dalle deputate Galizia e Giannone, che - composta di 18 articoli - prevede, tra l'altro, una delega al governo su tre temi strategici per il comparto: il riordino della normativa sul personale, gli strumenti e le dotazioni del personale della polizia locale, lo scambio di informazioni per l'attuazione delle politiche integrate di sicurezza. La delega include anche il riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti e l'istituzione di una specifica classe di rischio equivalente al trattamento previsto per gli appartenenti alle forze di polizia statali. Verranno inoltre rafforzati la formazione e l'aggiornamento professionale e in servizio, fornendo orientamenti generali indispensabili per il successo delle politiche integrate per la sicurezza.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Davide Cervino ha scritto il 23 maggio 2019 alle 14:20 :

    Completamente da Rifare.. art. 3 lettera g) ..vergognoso Rispondi a Davide Cervino