La vicenda

Assessore Cultura, Pietro Sifo «Passaggio di testimone. Scelta condivisa con maggioranza e Sindaco»

Il consigliere di riferimento: «Per Anna Vacca un'opportunità di lavoro irrinunciabile. Piscitelli darà valore aggiunto»

Politica
Giovinazzo mercoledì 03 aprile 2019
di La Redazione
Il consigliere Pietro Sifo
Il consigliere Pietro Sifo © Nc

«Un passaggio di testimone». È questa secondo Pietro Sifo la spiegazione dell'avvicendamento tra Anna Vacca e Cristina Piscitelli nel ruolo di assessore a Cultura e Turismo. Al gruppo "Progettiamo il domani", di cui Sifo è esponente in consiglio comunale, spetta infatti l'indicazione del titolare delle deleghe a Cultura e Turismo, così come era già avvenuto per Daniela Sala, dopo le elezioni, e poi per Anna Vacca, a febbraio del 2018. In quel caso la scelta fu dovuta al venir meno della sintonia tra l'assessore Sala e il gruppo politico di riferimento. Stavolta la situazione sembra diversa.

«Anna Vacca ha ricevuto un'opportunità lavorativa irrinunciabile e ha ritenuto di fare un passo indietro, proprio per rispetto nei confronti di tutta la comunità - afferma Sifo -. Del resto questo incarico la porterà spesso all'estero, quindi ne avrebbe potuto risentire la dedizione con cui affrontava l'incarico istituzionale. Lei ha fatto presente al nostro gruppo questa cosa, ha spiegato le sue motivazioni e noi ne abbiamo preso atto».

La scelta è ricaduta su Cristina Piscitelli, alla prima esperienza politica. «Noi vogliamo bene alla città, abbiamo individuato una persona qualificata che siamo certi darà un valore aggiunto. Quando si è posto il problema ci siamo guardati intorno e la scelta è ricaduta su di lei. Una scelta che abbiamo condiviso con la maggioranza a Palazzo di Città e con il sindaco Depalma».


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti