Comitato per la salute pubblica

Per favore impariamo a leggere e a scrivere

La risposta del Comitato al sindaco Depalma

Politica
Giovinazzo domenica 21 novembre 2021
di La Redazione
Il sindaco Depalma a Urban Promo
Il sindaco Depalma a Urban Promo © n.c.

Confondere una testata giornalistica, in questo caso Giovinazzolive, con un «sedicente comitato», è un fatto che proprio al Comitato per la Salute Pubblica non va giù. Non vanno giù neanche gli insulti che il primo cittadino, in occasione dell’articolo della nostra testata sulla partecipazione del Comune all’incontro promosso da Decaro sul Pnrr e sulla partecipazione dello stesso Comune a Urban Promo, ha voluto lanciare nella direzione del Comitato. 

Per farla breve, l’ipotesi che Giovinazzo fosse assente all’incontro barese è stata lanciata da questa testata giornalistica. Una ipotesi non una certezza, come è scritto a chiare lettere nell’articolo in questione. E ci scusiamo per questo, per aver ipotizzato l’assenza. Possiamo dire che Depalma si sia confuso? Il Comitato non si sorprende. «Saremo stati distratti – scrive il Comitato - ma noi non abbiamo letto da nessuna parte alcuna domanda posta da alcun comitato circa la sua partecipazione a quel convegno e del quale, nei suoi vari post, comunque non vi è traccia intellegibile, tranne qualche foto sfocata». 

Sono apparse a posteriori alcune immagini, fotogrammi di un servizio televisivo, in cui si vede Depalma partecipare all’incontro con i sindaci della città Metropolitana. Quello che ci tratto in inganno e l’assenza dalla foto di rito del sindaco di Giovinazzo, di solito sempre in primo piano in queste occasioni. «Lui – incalza a questo punto il Comitato - così attento ad autocelebrarsi nelle più varie – e in genere vacue – occasioni, questa volta ha di fatto sottovalutato l’evento salvo la promessa di una discussione futura. Vedremo». Fotografie che invece sonno apparse sui profili social del primo cittadino in grande quantità in occasione della sua trasferta a Milano per partecipare all’Urban Promo. Una trasferta di 6 persone, «una gita di tre giorni assai partecipata – scrive il Comitato – costata ai cittadini la bellezza di 6.357 euro». 

Nel dettaglio i costi sostenuti sono di 2280,50 euro in titoli di viaggio, 1.525 euro per l’esposizione del piano e altri 1.952 euro per la presentazione con video intervista e uno spot di 60 secondi. Alle ultime voci c’è da aggiungere l’Iva. Tutto riportato all'Albo Pretorio. 

Ma quello che al Comitato preme sottolineare, è che al di là degli insulti proferiti via social, le risposte che i cittadini dovrebbe ricevere, mancano. «Abbiamo letto da parte del solito Comitato – ovvero noi stessi – alcune domande spinose cui – anche qui, come al solito – lui e i suoi compagni di sventura (per Giovinazzo) non ha mai risposto: che fine hanno fatto i 15 milioni destinati nei vecchi piani triennali ASI alle infrastrutture delle aree di Giovinazzo-Bitonto e che fine hanno fatto i nuovi milioni disposti per lo stesso scopo dal Patto dell'Area metropolitana di Bari? Sicuramente la risposta a questi quesiti è più interessante dei soliti insulti elargiti a destra e manca. Speriamo che in questi tempi in cui da più parti si annunciano svariati investimenti per migliaia di posti di lavoro a Depalma, Iannone & Co. sia passata la voglia di uscire dal Consorzio ASI: voglia per la quale misero su addirittura una Commissione consiliare speciale. Non disperiamo che abbiano finalmente messo a frutto le avvertenze venute dai progettisti del Piano Urbanistico Generale circa malaugurate uscite dall’ASI Bitonto-Giovinazzo. Così come ci auguriamo che, negli incontri con il Sindaco della vicina Bitonto, abbiano parlato e scongiurato i propositi, più o meno velati, espressi da Abbaticchio di far arrivare solo – o prima - a Bitonto i fondi per le infrastrutture industriali». 

E infine il Comitato rivolge una preghiera. «Attenzione a leggere bene i post altrui. Non mettete in bocca ad altri parole e domande inesistenti. Ma soprattutto attenti a come e cosa scrivete. Nel suo ultimo post, Depalma si permette parole simili: “io da sempre bado al concreto, atteso che in ogni caso ho lasciato l’assessore Piscitelli a Bari fino alla fine”. E che è un pacco postale? Ad una Signora, espressioni simili? Sindaco Sindaco…».

Lascia il tuo commento
commenti