Festival della Comunicazione

«I racconti ci segnano»

Il 4 maggio la diretta streaming del Festival della Comunicazione

Cultura
Giovinazzo domenica 03 maggio 2020
di La Redazione
Festival della Comunicazione 2020
Festival della Comunicazione 2020 © Diocesi Molfetta

Parte il 15° Festival della Comunicazione, che per quest’anno a causa del distanziamento sociale imposto dal Covid-19, sarà trasmesso totalmente in diretta streaming. Organizzato dalla Diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi, in collaborazione con le Paoline e i Paolini, sarà come sempre patrocinato dal Dicastero per la Comunicazione, Ufficio Comunicazioni sociali della CEI, e dalla Regione Puglia con i quattro Comuni della Diocesi. L’apertura ufficiale, con il primo appuntamento del festival, Lunedì 4 maggio alle ore 19,30.
«La vita si fa storia» il tema degli incontri, che si rifanno al messaggio di Papa Francesco. «I racconti ci segnano, plasmano le nostre convinzioni e i nostri comportamenti, possono aiutarci a capire e a dire chi siamo», le parole del Papa che danno vita a un racconto condiviso sulle «vite segnate e sospese», quelle segnate dal terremoto del 2016 all’emergenza coronavirus. Per cercare un unico filo conduttore, una narrazione comune.
Nel corso del primo appuntamento, ai saluti del Vescovo Domenico Cornacchia, si affiancheranno quelli di Suor Cristina Beffa, Delegata delle Figlie di San Paolo, e dei Sindaci delle quattro città della Diocesi. A seguire il Reading dal messaggio del Papa curato da Corrado La Grasta, del «Teatro dei Cips».
Il cuore dell’incontro sarà affidato a Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, diocesi che comprende Amatrice e Accumuli, due tra i comuni più colpiti dall’ultimo terremoto che ha sconvolto il centro Italia, con le testimonianze di Carmelo Giannone e Mimmo Semeraro, due frati francescani pugliesi, che hanno svolto il servizio di volontariato in quelle zone terremotate. A don Cesare Pisani, Direttore Caritas diocesana e referente 8xMille, il compito di raccontare come in questo tempo la Chiesa locale si fa prossima alle situazioni più fragili. Non mancheranno la testimonianza di un medico e qualche paziente che vivono direttamente l’emergenza coronavirus.
L’incontro sarà moderato da Luigi Sparapano, Direttore Ufficio Comunicazioni sociali - Luce e Vita. L’apertura e la conclusione dell’incontro sarà in musica a cura della Cappella Musicale Corradiana diretta dai Maestri Antonio Magarelli e Gaetano Magarelli.
Gli appuntamenti del festival della Comunicazione saranno trasmessi sul sito internet della diocesi, www.diocesimolfetta.it/festivaldellacomunicazione.

Lascia il tuo commento
commenti