Giornate Fai

Giornate d’autunno Fai: visite guidate sabato e domenica

Alla scoperta della vedetta sul Mediterraneo a Giovinazzo e della Villa Comunale di Molfetta

Cultura
Giovinazzo venerdì 15 ottobre 2021
di La Redazione
Giovinazzo: la Vedetta sul Mediterraneo
Giovinazzo: la Vedetta sul Mediterraneo © n.c.

Tornano, sabato e domenica, le «Giornate d’autunno del Fai» la più grande manifestazione dedicata al patrimonio artistico e culturale del nostro Paese. In tutta Italia saranno aperti alle visite ben 600 luoghi solitamente inaccessibili, tra cui caserme dismesse di proprietà del Ministero della Difesa. Questo in occasione del centenario del Milite Ignoto. A Giovinazzo il gruppo Fai, che coinvolge anche i volontari di Molfetta, hanno organizzato la visita guidata alla Stazione della Vedetta, della sua piazza d’armi e de Torrione del Forte. Dalla Vedetta è possibile apprezzare gli scorci panoramici degli edifici storici che circondano la struttura, come il prospetto settentrionale della Cattedrale, la balconata del palazzo Ducale, il palazzo Vescovile con il torrione dell’Episcopio un tempo collegato al Forte. Si potrà percepire dall’alto anche l’organizzazione delle antiche mura normanne e aragonesi, le loro torri e bastioni. Durante la visita nella Stazione della Vedetta si avrà modo di comprendere la spazialità interna assunta dalla struttura a seguito della rifunzionalizzazione in bibliomediateca del mare, con i recenti lavori di restauro e che oggi hanno permesso di ospitare la mostra permanente "Nel mare...dei libri d'artista" realizzata dalla Vedetta sul Mediterraneo in collaborazione con Maddalena Castegnaro.

Per Molfetta invece il Fai, sempre nelle stesse giornate, ha organizzato una visita all’interno della villa comunale alla ricerca degli «Illustri invisibili». Dall’area verde sarà possibile ammirare gli apparati scenici degli edifici che si attestano sulla piazza improntati all'unità del decoro, quali la monumentale facciata classicheggiante del Seminario Vescovile ed il Calvario, obelisco gotico di bell'aspetto che si eleva su un'estesa scalinata con arcate e finestre a sesto acuto, entrambi a firma di de Judicibus, il Palazzo del Lago e l'imponente ex palazzo Cappelluti, purtroppo abbattuto negli anni settanta e sostituito da un edificio dalla foggia modernissima. In più i visitatori saranno accompagnati tra i viali della villa comunale alla scoperta dei numerosi busti presenti, troppo spesso «visti» ma non «guardati».  

Le visite guidate a Giovinazzo si svolgeranno sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, domenica dalle 9 alle 18. A Molfetta gli orari sono sabato dalle 15,30 alle 17,30 e domenica dalle 9,30 alle 17,30. Per aderire è necessaria la prenotazione all’indirizzo mail faiprenotazioni.fondoambiente.it, specificando se per Molfetta o Giovinazzo. Oltre all’esibizione del green pass e all’uso della mascherina, è previsto un contributo di 3 euro (non obbligatorio). 

Lascia il tuo commento
commenti