Amici della musica

Nominato il nuovo direttivo dell'associazione «Amici della musica»

Sete i componenti per il rilancio del dopo pandemia

Cultura
Giovinazzo lunedì 19 luglio 2021
di La Redazione
Il direttivo degli Amici della musica
Il direttivo degli Amici della musica © n.c.

Nominato il nuovo direttivo dell’associazione «Amici della musica, il sodalizio che da anni organizza, come manifestazione di punta, «Festival in porto», la tra giorni dedicata alla musica secondo tutte le declinazioni e i generi. A presiedere l’associazione, è stato proclamato Michele Carrieri. Novità anche nel direttivo che è stato ampliato a 7 componenti. Oltre al presidente Carrieri, ne fanno parte Angelo Marrano, Paola Carrieri, Michele Castro, Michele Sinisi, Francesco Marolla, Michele Tricarico. Pietro Sifo è stato riconfermato come revisore dei conti.

«Mi preme ringraziare a nome del gruppo associativo – sono le prime dichiarazioni del neo presidente Carrieri -  il presidente uscente Enzo De Palo, per l’enorme lavoro strutturale e qualitativo fatto sull’associazione e con il suo team artistico, tecnico e logistico in questa decade. A lui, l’associazione sarà sempre grata per il impegno mostrato, sempre con ardore e voglia di proporre. Da oggi proveremo tutti ad essere nuovi capitani della stessa nave. Però abbiamo bisogno di riflettere anche su quello che è accaduto in questi mesi. Viviamo tempi difficili, dove lo stato pandemico, pur avendoci dato tregua apparente, non ha permesso una corretta programmazione degli eventi che da sempre caratterizzano il cartellone culturale e musicale dell’associazione Amici della Musica; difatti era anche improponibile preparare un qualsiasi evento musicale, perché abbiamo notoriamente bisogno dei giusti tempi organizzativi. Di questo, ci dispiace tantissimo, viste le innumerevoli richieste di informazioni pervenuteci, in merito alla fattibilità della tre giorni musicale agostana. Due anni senza Festival in Porto sono effettivamente tanti per chi anima la nostra associazione. Ma abbiamo il dovere di attenerci al rispetto delle regole, alle prescrizioni di sicurezza che i vari Enti ci impongono, oltre che al clima di incertezza che caratterizza questa fase storica della nostra società. Nei prossimi mesi, stato pandemico permettendo, proveremo a mettere le basi agli eventi che da sempre caratterizzano la presenza dell’associazione nel panorama provinciale musicale. L’associazione “Amici della Musica” non è ferma ma vive e medita sulla prossima produzione artistica culturale che, ne siamo certi, ci vedrà tutti sotto il prossimo palco del Festival in Porto».

Lascia il tuo commento
commenti