Verde pubblico

Già secchi gli alberi donati dalla Regione per i neo laureati

«Iniziativa lodevole ma già vanificata»

Cronaca
Giovinazzo mercoledì 18 novembre 2020
di La Redazione
Leccio secco
Leccio secco © Nc

Un albero per ogni laureato nel periodo del lockdown in modalità telematica. I lecci in particolare, donati dalla Regione ai Comuni, perché personalizzando ogni singolo albero, si voleva far memoria della pandemia e di tutte le conseguenze che stiamo ancora vivendo. Ma di quella memoria rimarrà ben poco. Gli alberi piantati sono già secchi. Difficilmente torneranno a vegetare. La denuncia arriva dall’associazione «Amici dell’ambiente della flora e della fauna» cha ha voluto scrivere al sindaco e tutta l’amministrazione comunale tutto il proprio «rammarico per una iniziativa lodevole, ma totalmente vanificata per la mancanza di cure agli arbusti piantati. Ancora una volta constatiamo l’amore dei nostri amministratori per gli alberi».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 18 novembre 2020 alle 11:21 :

    Era solo propaganda istituzionale evidentemente... Rispondi a Franco