Viabilità

Incidente tra via Milano e via Firenze, i residenti: «Ennesimo scontro, segnaletica da sistemare»

Secondo gli abitanti del quartiere il problema è la precedenza: le auto che percorrono via Milano devono concedere a chi invece proviene da via Firenze

Cronaca
Giovinazzo giovedì 04 luglio 2019
di La Redazione
Incidente tra via Milano e via Firenze
Incidente tra via Milano e via Firenze © Nc

Un incidente, per fortuna senza conseguenze per quanto riguarda le persone a bordo, ha coinvolto ieri sera due vetture all'incrocio tra via Firenze e via Milano. Un fatto che però non ha lasciato indifferente un cittadino che ha voluto segnalare a GiovinazzoLive.it la situazione che, a suo dire, si sta ripetendo e che rappresenta un problema per la viabilità cittadina.

«Ennesimo incidente tra via Milano e via Firenze... ormai è uno al giorno», scrive il lettore, e aggiunge: «Segnaletica da sistemare». Lo stesso cittadino ha affermato che il giorno precedente (martedì, ndr) si sarebbe verificato un sinistro simile. La circostanza sembra quindi correlata alla precedenza che le auto che provengono da via Milano devono concedere a quelle che invece percorrono via Firenze. «La segnaletica é nascosta», conclude il cittadino, auspicando che presto venga posto rimedio a questa situazione.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Massimiliano Pasqualoni ha scritto il 04 luglio 2019 alle 07:17 :

    Buongiorno. Sicuramente la segnaletica è da sistemare, ma è da sistemare anche la mentalità di chi guida! Provate ad attraversare via Toselli andando verso il mare... Non ci sono ne stop ne diritti di precedenza, eppure chi percorre via Toselli HA precedenza, così come via Milano, se sei su tale via acquisisci un diritto di precedenza inviolabile! Stranamente però la precedenza a destra torna in vigore nel momento in cui ci si affaccia ad una rotonda. Non conta che il codice della strada indichi che chi occupa la rotonda ha la precedenza, il codice non scritto della viabilità stradale indica che la precedenza è un diritto di chi se lo arroga. Cominciamo ad usare il buon senso ed a rispettare il codice della strada VERO e non il PRESUNTO, sicuramente gli incidenti diminuiranno Rispondi a Massimiliano Pasqualoni