E li chiamano bagni pubblici...

Dopo un mese siamo ritornati nella toilette pubblica di Piazza Garibaldi: il sudiciume che vi era all’interno, già dal mese di settembre, è rimasto sempre lo stesso

Cronaca
Giovinazzo martedì 28 ottobre 2008
di La Redazione
© GiovinazzoLive.it

Malandati, sporchi, vecchi. Sono i bagni pubblici di Piazza Garibaldi, il giardino di Giovinazzo, a cui la nostra redazione ha voluto dedicare l'ennesima prima pagina per scoprire pregi (pochi) e difetti (tanti) di un luogo che, per necessità, diventa spesso l'oggetto del desiderio del cittadino in giro per la città.

I wc piazzati all'interno di quelle quattro mura sono inavvicinabili. Per il tanfo e per la sporcizia. Se poi si desidera anche sedersi, la faccenda diventa davvero complicata. Nel vaso c'è di tutto e di più.

La carta igienica? Non pervenuta. Il sapone? Manco a parlarne. Gli sciacquoni? Non sempre funzionanti. 

Nella selva oscura di sporcizia e disservizi, stentavamo a credere che quanto nuovamente segnalatoci potesse corrispondere al vero, un mese dopo il nostro sopralluogo

Così siamo nuovamente tornati all'interno della Villa Comunale ed abbiamo verificato che purtroppo, tutto ciò, era tremendamente vero.

Con il nostro obiettivo abbiamo immortalato gli angoli più "caratteristici" di un mondo dove, dopo un mese di attese e speranze, l'igiene tarda ad arrivare.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Betty Aluisio ha scritto il 07 novembre 2019 alle 13:26 :

    Io nn sn una cittadina di giovinazzo....ma ci vengo quotidianamente per attività sportiva. Accedo spesso e volentieri ai bagni del porto e descriverli è qualcosa di riprovevole. Purtroppo anche avendo la necessità di urinare,molte volte evito di usarli,sapendo le condizioni in cui versano quei bagni. In estate vedo molti turisti, italiani e non e pensando che loro potessero utilizzare quei bagni, sono convinta che la vostra città faccia una pessima figura. È bello affacciarsi a Giovinazzo in estate x il mare,x i concerti in piazza, le numerose attività organizzate...ma per i semplici bisogni fisici ci sentiamo obbligati a rivolgerci ai bar e non mi sembra coerente con quella che è l'organizzazione della città. Rispondi a Betty Aluisio

  • buttafuori ha scritto il 28 ottobre 2008 alle 20:38 :

    ma non dite fesserie, i bagni non sono inportanti per laggiunta natalicchio , la cosa inportante e altro. Tipo di come andare in venezuela ,vendere i beni comuni tipo appartamenti comunali,come sovenzionare le feste a chi già prende tantisimi soldi dal popolo e atante altre cose che per la città si chiama onore Rispondi a buttafuori

  • domenicod ha scritto il 28 ottobre 2008 alle 13:02 :

    mi meraviglio che nessuno abbia pensato di denunciare il comune per lo stato dei bagni... quasi quasi.... magari sarebbe l'unico modo per rimettere tutto a posto. Rispondi a domenicod

  • Acisifiggh ha scritto il 28 ottobre 2008 alle 11:21 :

    Beh decisamente più puliti dei bagni di Uelino!!! Rispondi a Acisifiggh

  • eroemascherato ha scritto il 28 ottobre 2008 alle 11:03 :

    il problema secondo gli amministratori evidentemente non esiste, stanno ripulendo alcune opere per una questione di promesse elettorale ad personam, ma se anche fosse rimesso a posto, come il bagno in porto, comunque bisogna dare un custode degli orari e pulizia. ora se ci vengono a dire che soldi non ce ne sono, potremmo rispondere che tagliare i viaggi inutili o manifestazioni fasulle, sarebbe più che opportuno. Rispondi a eroemascherato