Crisi Ucraina

La Procura di Bari ha aperto un fascicolo sui crimini di guerra

Si raccolgono le testimonianze dei profughi arrivati in Puglia

Cronaca
Giovinazzo giovedì 12 maggio 2022
di La Redazione
Crisi in Ucraina
Crisi in Ucraina © n.c.

La richiesta è di Eurojust, l’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione giudiziaria penale. È rivolta alle Procure presso la Corte penale internazionale e agli stati membri. L’invito è quello di conservare e analizzare le prove raccolte sui crimini contro l’umanità commessi in Ucraina. A questo appello ha risposto la Procura di Bari che ha aperto un fascicolo contro ignoti sui crimini di guerra commessi sui civili ucraini. In questo fascicolo, la Procura barese ha già raccolto i racconti dei numerosi profughi in fuga dalla guerra, arrivati nelle scorse settimane in Puglia. Sui racconti dei profughi gli investigatori mantengono il più stretto riserbo, ma tra i reati ipotizzati potrebbero esserci crimini sessuali, omicidi e ogni genere di violenza s civili inermi. In questi giorni tutti i profughi in arrivo in Puglia dall’Ucraina sono ascoltati dagli inquirenti che hanno il compito di raccogliere le testimonianze.  

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 12 maggio 2022 alle 09:03 :

    Spero su tutti i crimini di guerra, anche quelli fatti dagli ucraini del battaglione nazista Azov. Rispondi a Franco