furto

Rompono il finestrino di un’auto parcheggiata davanti al cimitero. Nessun testimone?

È sempre pressante la richiesta di sicurezza

Cronaca
Giovinazzo mercoledì 17 novembre 2021
di La Redazione
cimitero comunale
cimitero comunale © archivio Mino Ciocia

Andare a trovare i propri cari al cimitero è diventato rischioso. Non per le condizioni dell’area sacra, almeno per questa volta, ma per quel che succede, o meglio, è successo all’esterno. Dove una donna è stata derubata. E per farlo i malviventi non hanno esitato a infrangere il finestrino della sua auto, pur di portar via qualcosa. Roba di poco conto, tutto sommato, ma quel che più ha lascato sconcertato la donna e chi l’ha voluta sostenere al momento della scoperta dell’infrazione, è che davanti all’ingresso del cimitero stazionano sempre alcune persone. «Guardiani dormienti oppure omertosi» è il commento d chi ha voluto segnalare l’episodio al nostro giornale. «Non è possibile rompere il finestrino di un’auto parcheggiata a un metro dall’ingresso del cimitero e nessuno si è accorto di nulla» il prosieguo del racconto. Il bottino? Pacchi di pannolini e alcune carte, bancomat o di credito, prontamente bloccate. Al di là di tutto, la richiesta di sicurezza nei luoghi e nei tempi maggiormente frequentati si fa sempre più pressante, proprio perché, nonostante la possibilità della presenza di testimoni sia concreta, nessuno ha voluto «vedere».

Lascia il tuo commento
commenti