Atti comunali

Si è dimesso il Dirigente del terzo settore

L’atto trasmesso anche al Collegio dei revisori dei Conti

Cronaca
Giovinazzo sabato 23 gennaio 2021
di La Redazione
Il Comune di Giovinazzo
Il Comune di Giovinazzo © GiovinazzoLive.it

Infine arrivano le dimissioni del dirigente del Terzo settore. Sono state rassegnate giovedì e accettate formalmente  ieri dal sindaco Tommaso Depalma. Accompagnate dalla trasmissione dell’atto al Collegio dei revisori del Comune di Giovinazzo, che, sotto la pressione dei partiti di opposizione, aveva richiesto lo scioglimento di un rapporto di lavori ritenuto anomalo con un dipendente in quiescenza per raggiunti limiti di età. 

«Si chiude così – scrive il Comitato per la Salute pubblica- una brutta pagina che costerà parecchio all’intera città di Giovinazzo. Con un imbarazzante e incomprensibile silenzio da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Depalma». Nonostante il dirigente fosse collocato a riposo, ha continuato a operare per conto del Comune anche con un parere contrario della Corte dei Conti a cui si era rivolto lo stesso Ente. Producendo, da novembre ad oggi, atti che le opposizioni giudicano illegittimi e che per questo, dopo che anche l’Ispettorato per la Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ne ha chiesto conto, potrebbero tutti essere annullati. «È una brutta pagina che poteva essere evitata – ribadisce il Comitato - Si poteva bandire ben prima il bando per la procedura selettiva per un nuovo Dirigente di quel settore. Si sarebbero evitati guai e pagine oscure. Invece Depalma e i suoi hanno voluto insistere nella continuazione di un rapporto non previsto dagli ordinamenti vigenti. Questi sono i risultati. Un danno incredibile per tutta Giovinazzo». 

Non è dato di sapere chi al posto del dirigente definitivamente in pensione assumerà le funzioni lasciate, magari ad interim, ne se presto la città avrà un suo sostituto.  Sta di fatto che i tempi sono stretti anche per trovare soluzioni per quegli atti che corrono il pericolo concreto di risultare nulli. «Questa amministrazione ha fatto il suo tempo – la chiosa del Comitato -  Incapacitata ormai non solo ad amministrare, ma persino a giustificarsi o a commentare l’accaduto. Ha disvelato ormai tutte le sue manchevolezze. A casa. La parola ai cittadini». 

Lascia il tuo commento
commenti