Coronavirus

Esclusa la zona rossa per la Puglia ma rimane alto il numero dei nuovi casi

Dei complessivi 1.456 positivi, 478 sono in provincia di Bari. 16 i decessi

Attualità
Giovinazzo venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
Coronavirus.
Coronavirus. © n.c

Dagli oltre 10mila tamponi processati nelle ultime 24, sono risultati 1.456 positivi al coronavirus. Sono sempre le provincie di Bari e Foggia quelle più colpite con rispettivamente 478 e 405 nuovi casi. Anche la Bat, la provincia più piccola pugliese, presenta numeri proporzionalmente alti, 187, tali da far chiedere al Presidente Michele Emiliano la zona rossa per quella provincia come per il foggiano. Una istanza che non è stata accolta dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha confermato la zona arancione per tutta la Puglia. Tornano a tre cifre i contagi nel leccese, 175 i nuovi casi registrati, con la provincia di Taranto che conferma il suo trend con 115 contagi. Il brindisino si conferma la provincia con meno contagi, con i suoi 91 casi. Ancora 5 casi relativi a residenti fuori regione. Nelle ultime 24 ore è sceso il numero dei decessi. Sono 16 quelli registrati, 4 nel barese, 1 nel brindisino, 2 nella Bat, 7 in provincia di Foggia, 1 in quella di Lecce e 1 nel tarantino. Torna a salire il numero dei ricoverati in ospedale, 1610, 86 in più rispetto a ieri. Ma cresce con più decisione il numero dei guariti, in un giorno sono stati dimessi 506 pazienti. Quello che preoccupa e che fa temere la zona rossa per la Puglia, è l’alto numero di pazienti in terapia intensiva, sono oltre 200, che rappresentano oltre il 40 percento dei posti letto di rianimazione disponibili su tutto il territorio regionale.

Lascia il tuo commento
commenti