Coronavirus

Ancora numeri alti in Puglia ma il picco della pandemia non sembra lontano

Su 10.265 test i nuovi casi sono 1.368. La metà nel barese, 28 i decessi

Attualità
Giovinazzo mercoledì 18 novembre 2020
di La Redazione
Covid,
Covid, © BisceglieLive.it

Sembra essere un buone segno. Dai 10.265 test, mai così tanti somministrati in 24 ore in Puglia, sono stati riscontrati 1.368 casi positivi. Scende quindi la percentuale nelle regione tra tamponi e contagi, ma circa la metà sono rilevati nella provincia di Bari. 612 i nuovi contagi nell’area metropolitana, che insieme alla provincia di Foggia, 228 i nuovi casi, fanno ipotizzare la «zona rossa» per la Puglia. Non da meno è la Bat, che nell’ultima giornata ha fatto rilevare 158 casi. «Esplode» anche la provincia di Brindisi che segnala 145 casi, mai così tanti da inizio pandemia, mentre il leccese scende a 97 nuovi contagi. La provincia di Taranto, dal canto suo, ne conta 117. Ancora casi che riguardano persone residenti fuori regione, sono 8, mentre per altri 3 la provincia di residenza non è nota. Sono 28 i decessi rilevati nelle ultime ore, 7 nel barese, 1 nella Bat, 1 nel brindisino, ben 14 in Capitanata e 5 nel leccese. Rallenta il numero dei nuovi ricoverati, 11 in più nelle ultime 24 ore, mentre sale il numero dei guariti, 333 in un sol giorno. Alla freddezza dei numeri, che raccontano gli incrementi del contagio, fa da contraltare quello delle statistiche pubblicate quotidianamente sul sito istituzionale della Regione. I dati forni negli ultimi giorni, rilevano lo stabilizzarsi delle curve del contagio. Le variazioni di pochi decimali, fanno immaginare di essere vicini al picco di questa seconda ondata della pandemia. Ciò non toglie che gli ospedali regionali siano in affanno e che sicerchino nuovi posti letto da destinare a chi presenta pochi sintomi, ma anche nelle terapie intensive che al momento sono occupate per oltre il 30 percento, limite oltre il quale l’emergenza si fa decisamente più seria.

Lascia il tuo commento
commenti