coronavirus

Quattro nuovi contagi e un decesso

Cresce il numero dei ricoverati in ospedale

Attualità
Giovinazzo martedì 18 agosto 2020
di La Redazione
campioni tampone
campioni tampone © Ospedale Divenere

Scende notevolmente il numero dei nuovi contagi da Covid 19. Nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 4 casi, tre in provincia di Bari, 1 in provincia di Foggia. Dei casi registrati nel barese, uno attribuito a un rientro dalla Grecia, un altro di rientro dalla Repubblica Ceca, l’ultimo è stato riscontrato durante le attività di triage in una struttura sanitaria. Il bollettino quotidiano emesso dal servizio sanitario regionale fa sapere che nel leccese c’è stato un decesso. Cresce anche il numero dei ricoverati negli ospedali Covid. Adesso sono in 51 ad aver bisogno delle cure sanitarie. Un altro dato, all’apparenza poco significativa, marca un raddoppio delle percentuali delle persone con sintomi severi e in terapia intensiva. Negli scorsi giorni la percentuale era ferma allo 0,3 percento, nelle ultime ore è salita allo 0,6 percento. I 5 giovani pugliesi, uno a Bari, 4 a Foggia, le cui condizioni dalla vigilia di ferragosto sono ritenute severe, sono ricoverati nei reparti di malattia infettiva. Sono tutti poco più che ventenni, il più anziano ha 26 anni. Nella scala che la medicina si è data per valutare la gravità degli eventi, il grado severo è il penultimo, quello precedente alla terapia intensiva. I cinque hanno manifestato polmoniti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 18 agosto 2020 alle 15:40 :

    Se ci sono notizie così gravi come quella dei 5 ventenni in rianimazione bsogna essere estremamente chiari, per evitare allarmismo inutili. Il lavoro dei giornalisti è stato quello di verificare presso i reparti di terapia intensiva di Bari e Foggia dove però non risultavano ventenni ricoverati. Un episodio davvero oscuro. Rispondi a Marco

    redazione@giovinazzolive.it ha scritto il 18 agosto 2020 alle 17:35 :

    Nessuno ha dato notizie circa i 5 ventenni in terapia intensiva. Questa testata giornalistica ha riportato abbondantemente circa le condizioni dei giovani il più anziano dei quali ha 26 anni. Sono in condizioni severe, che secondo la scala delle gravità data dai medici, è l'anticamera della terapia intensiva. I giornalisti hanno fatto il loro lavoro come sempre Rispondi a redazione@giovinazzolive.it

  • Franco ha scritto il 18 agosto 2020 alle 14:28 :

    La notizia dei 5 ventenni in "condizioni serie" è stata data ma poi diversi quotidiani hanno espresso dubbi poiché mancavano indicazioni sulle cliniche dove sarebbero stati ruvo letti. La reticenza della Regione sarebbe dovuta al fatto che 4 di quei giovani proverrebbero in realtà da un Paese nordafricano. Sarebbero malati di polmonite. Ma ancora nulla si sa di certo e i bollettini non chiariscono. Rispondi a Franco

    redazione@giovinazzolive.it ha scritto il 18 agosto 2020 alle 14:48 :

    Lei continua a porre domande e a essere scettico sulle notizie che pubblichiamo. le assicuro che sono tutte verificate non una ma più volte e da fonti diverse. Credo faccia meglio a cercare risposte da chi meglio di noi può darle, come il dipartimento della salute e della prevenzione della Regione o come le Asl Rispondi a redazione@giovinazzolive.it

    Franco ha scritto il 18 agosto 2020 alle 15:36 :

    È proprio da lì che arrivano le notizie di difficile interpretazione ed è al Bollettino Regionale che mi riferisco per i miei dubbi, non certo alla redazione. Rispondi a Franco