coronavirus

Potenziate le strutture sanitarie per analizzare i tamponi

Da lunedì saranno esaminati 700 prelievi al giorno

Attualità
Giovinazzo sabato 15 agosto 2020
di La Redazione
Tamponi al San Paolo Bari
Tamponi al San Paolo Bari © n.c

Il Dipartimento di prevenzione della Asl Bari annuncia il potenziamento delle proprie strutture sanitarie per garantire la lavorazione di 700 tamponi al giorno. Il provvedimento fa parte del piano messo a punto per la sorveglianza epidemiologica e per meglio raccogliere e smistare le richieste di quanti, in arrivo dall’estero, hanno la necessità di fare il tampone. Per dare corpo al piano la Asl ha contrattualizzato 57 medici «Usca», acronimo che sta per Unità speciali per la continuità assistenziale, che andranno ad incrementare le postazioni fisse dell’ex Cto di Bari, e quelle mobili di Altamura, Giovinazzo, Noicattaro e Alberobello. Postazioni che, da lunedì, saranno attive dalle 8 alle 18 di tutti i giorni compresi i festivi. La Asl ha predisposto anche un bando per reclutare assistenti sanitari. Per aumentare la capacità di ottenere rapidamente i risultati dei tamponi, il laboratorio analisi dell’IRCSS di Castellana Grotte si è reso disponibile a fornire supporto al laboratorio Covid dell’ospedale Di Venere che ne lavora 500 in media al giorno.

Lascia il tuo commento
commenti