La nota

Domani la presentazione della "Casa della Salute" di Giovinazzo

L'incontro dedicato a stampa e cittadini si terrà alle 18 in Sala San Felice. Presenti il sindaco Depalma, il governatore Emiliano e i dirigenti dell'Asl Bari Sanguedolce e Montanaro

Attualità
Giovinazzo martedì 28 gennaio 2020
di La Redazione
Il rendering della
Il rendering della "Casa della salute" di Giovinazzo © Nc

Domani, mercoledì 29 gennaio, alle ore 18 in Sala San Felice, sarà presentata la Casa della Salute che sarà realizzata a Giovinazzo sull’area comunale attualmente occupata dal rudere del Centro Civico mai realizzato (alle spalle della Farmacia comunale) in via 3° traversa De Venuto angolo via Diomede Illuzzi. Lo riferisce una notadiffusa da Palazzo di Città. La Direzione Generale della Asl Bari , ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera che ha ottenuto uno stanziamento di 5milioni di euro rientrati nella programmazione FESR 2014-2020 della Regione Puglia .

A presentare il progetto saranno il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il Direttore Generale della Asl Bari, Antonio Sanguedolce, e il direttore del Dipartimento per la promozione della salute della Regione Puglia, Vito Montanaro.

«La Casa della Salute di Giovinazzo sarà un presidio importante nell’ottica della più moderna sanità pubblica - afferma il presidente Emiliano -. I cittadini potranno avere un punto di riferimento per le loro esigenze di salute accedendo a tutti i servizi della Asl».

«Per Giovinazzo si tratta di una svolta epocale - dichiara il sindaco Depalma -. La Casa della Salute è un sogno che accarezzavamo da anni e oggi, grazie alla sinergia con la Regione Puglia e con la Asl Bari, questo sogno diventa realtà. Finalmente,e consentitemi di aggiungere giustamente, la nostra città si doterà di una struttura sanitaria moderna ed efficiente in grado di andare incontro alle esigenze del territorio».

«La Casa della Salute di Giovinazzo rappresenta il primo esempio di una struttura realizzata ex novo per fornire assistenza sanitaria territoriale, con la possibilità per i cittadini di accedere in una unica soluzione a tutti i servizi distrettuali e dipartimentali della Asl, oggi distribuiti sul territorio in modo disomogeneo”- dichiara il direttore Sanguedolce -. L’edificio risponde a requisiti tecnici e architettonici innovativi mirati a centralizzare i servizi sanitari e a rendere gli spazi accessibili, confortevoli e accoglienti».

Ad illustrare il progetto sarà l’ingegner Damiano Tinelli, coordinatore del gruppo di progettisti incaricati dalla Asl Bari per la realizzazione della struttura.

Lascia il tuo commento
commenti