La ricorrenza

Sant'Antonio Abate, il programma della festa

A Giovinazzo due giorni di eventi, musica e spettacoli. Domenica il clou. Alle 17 l'accensione del falò in piazza Vittorio Emanuele II

Attualità
Giovinazzo sabato 18 gennaio 2020
di La Redazione
Falò di Sant'Antonio Abate 2019
Falò di Sant'Antonio Abate 2019 © GiovinazzoLive.it

Due giorni dedicati alla tradizione. Si annuncia ricco di eventi e di iniziative il programma per la festa di Sant'Antonio Abate a Giovinazzo che comincia oggi, sabato 18 gennaio, ma il cui clou è previsto domani, domenica 19, con l'accensione dei falò per le strade della città.

SABATO 18 Alle 17 in collaborazione con SerMolfetta si terrà l'apertura del "Borgo del Fuoco". In sala San Felice arriverà il "Trofeo senza fine" per celebrare la partenza di una tappa del Giro d'Italia da Giovinazzo il 17 maggio. Il via alla festa sarà dato dal banditore accompagnato dalla street band. Alle 18,30 in Piazza Vittorio Emanuele II è prevista una esibizione di artisti di strada con spettacoli acrobatici e giochi di fuoco. Dalle 20,30 si terrà il concerto dei "Vega 80".

DOMENICA 17 In piazza Duomo a partire dalle 7 l'associazione Arac realizzare un accampamento medievale. Alle 11 in piazza si terrà l'evento "Costruisci il tuo fuoco", nel quale i bambini delle scuole consegneranno il loro piccolo ceppo di legna per la costruzione del grande falò. Alle 12,30 si terrà la benedizione degli animali domestici in piazza Costantinopoli. Alle 16 è prevista l'esibizione della street con musica e spettacolo per le vie della città. Alle 16,30 ci sarà l'annuncio del premio "U Pgnatidd", una giuria visiterà i falò della tradizione e decreterà il migliore. Da Piazza Vittorio Emanuele II partiranno i "trenini del fuoco", la Pro Loco e Piccole Guide accompagneranno bambini, anziani, disabili alla visita dei falò presenti nelle strade di Giovinazzo. Alle 17 partiranno i tedofori della Netium che accenderanno tutti i falò della tradizione presenti nelle strade cittadine. Il loro percorso sarà trasmesso in diretta su uno schermo in Piazza Vittorio Emanuele II. Alle 17 si terrà anche l'accensione del grande falò in piazza. Alle 18 gli artisti del vernacolo a cura dell'associazione Touring Juvenatium leggeranno i loro componenti realizzati sul tema del fuoco, della festa e delle tradizioni popolari. Alle 18,30 è prevista la consegna del riconoscimento "La Crapiete" agli artisti del vernacolo, alle 19 la consegna del premio "U Pgnatidd" al miglior falò della tradizione. Alle 20 in Piazza Vittorio Emanuele II andrà in scena lo spettacolo "Il fervore di Sant'Antonio" e alle 20,30 la chiusura della festa con il concerto del Gruppo Fabulanova.

Lascia il tuo commento
commenti