La nota

​Villa Palombella, ecco l'ordinanza del Sindaco con orari e comportamenti da osservare

L'apertura dalle 7,30 alle 14 e dalle 16 alle 21. In estate si chiude alle 24. Vietato lasciare i cani liberi nonché abbandonare le loro deiezioni. Depalma: «Difendiamo il bene comune»

Attualità
Giovinazzo mercoledì 15 gennaio 2020
di La Redazione
La nuova villa comunale di Giovinazzo
La nuova villa comunale di Giovinazzo © GiovinazzoLive.it

Il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, ha firmato un’ordinanza con la quale stabilisce gli orari di apertura e chiusura di Villa Palombella da poco inaugurata dopo un lavoro di restilyng. Si potrà accedere alla Villa comunale dalle ore 7,30 alle 14 e dalle ore 16 alle ore 21. Durante il periodo estivo, invece (dal 1° aprile al 30 settembre) la Villa sarà fruibile dalle 7,30 alle 14 e dalle 16 alle 24. Ne dà notizia una nota diffusa da Palazzo di Città.

L’area sarà vigilata sia da volontari del servizio civico che dagli agenti della Polizia Locale. Nell’ordinanza il sindaco Depalma ha stilato anche un vademecum comportamentale per i frequentatori onde evitare atti di vandalismo e per tutelare il bene pubblico. Un monito particolare viene lanciato ai possessori di cani. All’interno della Villa è assolutamente vietato lasciare liberi gli animali e, dove necessario, è obbligatorio l’uso della museruola. È rigorosamente vietato lasciare sul suolo pubblico le deiezioni canine. Le stesse devono obbligatoriamente essere raccolte e depositate negli appositi contenitori.

«Contribuiamo tutti a tutelare la Villa comunale - è l’appello che il sindaco Depalma rivolge ai cittadini -. Ognuno si senta responsabile affinché le aree giochi dei piccoli non siano appannaggio di altri utenti, i viali non siano insozzati da deiezioni canine e i bagni siano utilizzati correttamente. La migliore vigilanza è quella della fruibilità comune della villa nel rispetto di ciascuno. E, visto che ora c’è anche il totem a disposizione, invito i cittadini a chiamare tempestivamente i vigili urbani per segnalare qualunque abuso o mancanza di rispetto delle regole. La nostra Villa, come tutti i beni pubblici di Giovinazzo, appartiene alla comunità e dobbiamo tenerci come se fosse il salotto di casa».

Le violazioni ai divieti contenuti nell’ordinanza sono punite con sanzioni amministrative che variano, a secondo dei casi, dai 25 ai 500 euro. L’ordinanza completa è consultabile sull’Albo Pretorio del Comune di Giovinazzo all’indirizzo www.comune.giovinazzo.ba.it.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giuseppe Fiorentino ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 09:19 :

    La villa comunale di sera è ancora buia . Lilluminazione fatta non e adatta ai grandi spazi . Temo che purtroppo dobbiamo tenercela cosi e cosi sia Rispondi a Giuseppe Fiorentino

  • Pasquale ha scritto il 15 gennaio 2020 alle 06:49 :

    Sarebbe opportuno lasciare la villa aperta nelle ore pomeridiane visto il notevole afflusso pomeridiano dei bambini, in particolare quelli che frequentano il tempo pieno ed escono da scuola primaria o dell'infanzia alle 14 e alle 15:30. In merito al rispetto dei divieti e alle sanzioni, spero che questa ordinanza venga applicata in maniera più seria rispetto a quella dei contenitori dei volantini pubblicitari posti all'esterno dei portoni in quanto ampiamente e impunemente non rispettata. Rispondi a Pasquale