Sanità

​Nuovo ospedale nel nord barese, le reazioni della politica giovinazzese

Tommaso Depalma: «Ottima notizia per Giovinazzo». Nico Bavaro: «Sono contento, sono serviti cinque anni di battaglie»

Attualità
Giovinazzo martedì 05 novembre 2019
di La Redazione
Si farà il nuovo ospedale del nord barese
Si farà il nuovo ospedale del nord barese © Nc

Sembrano positive le prime reazioni della politica giovinazzese sull'avvio dell'iter per la costruzione di un nuovo ospedale del nord barese, annunciato ieri dal presidente Michele Emiliano.

«L’avvio dell’iter per realizzare il nuovo ospedale del nord barese è un’ottima notizia - spiega in una nota il sindaco Tommaso Depalma -. Finora il nord barese era infatti privo di una sistemazione organica che potesse soddisfare al meglio la richiesta di sanità del nostro territorio. La nuova struttura permetterà di organizzare agevolmente un ospedale completo nei suoi reparti».Il progetto che secondo Depalma si sposa bene con le iniziative già avviato sul territorio: «Le strutture - continua il Sindaco - già presenti sul territorio torneranno utili per rafforzare le prestazioni dei servizi territoriali come le visite specialistiche, gli interventi non complessi o le attività di diagnostica. E questo rafforzamento dei servizi territoriali passa anche da Giovinazzo che, come è noto, vedrà realizzarsi la nuova Casa della Salute in zona 167 alle spalle della Farmacia comunale. Possiamo ben dire che nello spirito del percorso partecipato che ha visto il suo culmine nella Carta di Ruvo, la richiesta di organizzare al meglio la sanità in modo da avere nel nord barese un ospedale di primo livello ha avuto un buon esito. Certo occorrerà trovare le soluzioni migliori nell’attesa della costruzione del nuovo ospedale, ma siamo fiduciosi nella collaborazione da parte di tutti i protagonisti coinvolti in questa vicenda».

Sulla stessa lunghezza d'inda anche Nico Bavaro, segretario regionale di Sinistra Italiana: «Una buona notizia (finalmente) - scrive Bavaro in un post affidato a Facebook -. Ieri Michele Emiliano ha annunciato la disponibilità di fondi per la costruzione dell’ospedale del nord barese, che servirà un bacino di oltre 200mila persone, che fino ad ora è abbastanza scoperto dall’assistenza ospedaliera.Non posso che esserne contento. Dopo cinque anni di battaglie, in giro per la provincia e per i comuni del nord barese, con il coinvolgimento dei consiglieri comunali, a spiegare che il territorio di Molfetta, Giovinazzo, Terlizzi, Ruvo, Corato e Bisceglie aveva bisogno di un plesso ospedaliero di primo livello, finalmente se ne accorge il governo regionale e viene recepita come priorità, stanziando oltre 100 milioni di euro. Ora puntiamo l’attenzione su una questione fondamentale: le strutture esistenti non vengano immediatamente smantellate e soprattutto si programmi che Molfetta, Terlizzi, Ruvo e Giovinazzo offrano servizi di assistenza territoriale adeguata, sin da subito, con l’aumento delle ore di specialistica ambulatoriale».

Lascia il tuo commento
commenti