La notizia è stata resa nota dopo l'approvazione in Consiglio regionale

Scuola, sì in regione a legge su psicologo di supporto. La soddisfazione dell'Ordine degli Psicologi

"Oggi più che mai, soprattutto con l'avvento dei social network, e' fondamentale garantire ai ragazzi un sostegno psicologico"

Attualità
Giovinazzo mercoledì 02 ottobre 2019
di La Redazione
Il Presidente Antonio Di Gioia
Il Presidente Antonio Di Gioia © Tranilive.it

"È la notizia più bella che potessimo ricevere nel giorno di apertura del 'Mese del Benessere Psicologico'". Cosi' Antonio Di Gioia, presidente dell'Ordine degli Psicologi, ha commentato l'approvazione in Consiglio regionale della nuova legge sulla psicologia scolastica, finalizzata a garantire la presenza di uno psicologo scolastico a supporto di ragazzi, genitori e di tutto il corpo scolastico.

"Ringrazio il Consiglio regionale per aver approvato all'unanimità una legge di grande importanza e che offre una grande opportunità ai nostri ragazzi. Ora si dia subito un seguito, con l'approvazione del regolamento attuativo, per evitare, dieci anni dopo, la beffa di una nuova legge inapplicata". Il presidente Di Gioia aveva più volte richiesto un incontro con gli assessori regionali per dare seguito ai regolamenti attuativi e al finanziamento della legge approvata nel 2009. "Oggi più che mai, soprattutto con l'avvento dei social network, è fondamentale garantire ai ragazzi un sostegno psicologico", prosegue Di Gioia, "perché più di quanto non accadesse prima dell'avvento delle nuove tecnologie, è più facile deviare in modo negativo il proprio cammino. Per non parlare di fenomeni di cui possono essere vittime, come il bullismo o le dipendenze, che solo un professionista può stanare, aiutandoli. Questa legge può rappresentare un vero cambio di passo, un contributo importante alla crescita dei nostri ragazzi, alla luce della diversa sensibilità e attenzione al disagio degli adolescenti, delle famiglie e della scuola. L'Ordine degli Psicologi assicura il massimo sostegno affinché questa legge trovi pronta applicazione, sin da questo anno scolastico, che è appena iniziato e che quindi può rappresentare un primo importante banco di prova".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 02 ottobre 2019 alle 22:27 :

    Sì ma non dimentichiamoci che gli psicologi hanno creato Bibbiano. E ora non possono fare finta che non sia successo nulla. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 02 ottobre 2019 alle 16:00 :

    Sì però ci si sarebbe aspettati dagli psicologi, anche pugliesi, un esame di coscienza sui fatti di Bibbiano e invece neppure una parola, tutto va avanti come se nulla sia successo. Eppure Foti, che non era neppure laureato, era uno degli psicologi che andava per la maggiore nel settore. Rispondi a Franco