Oggi il secondo sciopero mondiale per il futuro

Il Comune di Giovinazzo plastic-free, la proposta di Led all'amministrazione

L'associazione: vietare gli articoli in plastica monouso come bottigliette e bicchieri durante le sedute del consiglio e degli altri organi amministrativi

Attualità
Giovinazzo venerdì 24 maggio 2019
di La Redazione
Il Comune di Giovinazzo plastic-free, la proposta di Led
Il Comune di Giovinazzo plastic-free, la proposta di Led © Nc

Led ci riprova. Dopo aver già proposto nel 2013 l’adozione di materiale plastic-free durante le sedute del consiglio comunale, regalando simbolicamente due brocche in vetro all'amministrazione («brocche - afferma l'associazione - poi respinte al mittente giustificandosi dietro una mancata manutenzione della cisterna/autoclave del Palazzo di Città) adesso punta alla messa al bando degli articoli in plastica monouso durante le sedute del consiglio comunale e degli organi amministrativi.

«In occasione del secondo sciopero mondiale per il futuro (in programma oggi, venerdì 24 maggio 2019) - scrive l'associazione in una nota - per protestare e allo stesso tempo richiamarci alle proprie responsabilità circa le problematicità e le criticità prodotte dall’inquinamento terrestre, dalla plastica negli oceani (per cui circa 100 mila esemplari di animali marini muoiono ogni anno) e dal riscaldamento globale; in linea con la Commissione Europea che ha recentemente emanato una serie di disposizioni per mettere al bando la plastica monouso assieme anche all’Ufficio di Presidenza del Parlamento europeo che ha deciso di mettere al bando, a partire dalla prossima legislatura (giugno 2019), le bottigliette di plastica dagli edifici dell’Europarlamento di Bruxelles e Strasburgo; volendo sostenere anche la proposta del Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che ha lanciato la “Plastic Free Challenge” atta ad eliminare l’utilizzo di articoli monouso in materiale plastico, chiedendo a tutti i cittadini di attivarsi concretamente; l’associazione Led Giovinazzo ha invitato l’amministrazione comunale, il presidente del consiglio assieme a tutti i consiglieri comunali: di aderire alla campagna “Plastic Free Challenge” promossa dal Ministro dell’Ambiente; a predisporre di conseguenza ogni azione necessaria affinché durante le sedute del Consiglio Comunale così come degli altri Organi amministrativi, si faccia a meno di utilizzare articoli in plastica monouso, con particolare riguardo a quelli legati alla vendita e alla somministrazione di cibi e bevande (bottiglie di plastica e bicchieri di plastica monouso)».

Lascia il tuo commento
commenti