L'evento

Fondazione Defeo-Trapani, sabato l'inaugurazione della sede

Tutto pronto per l’apertura dei locali di via delle Filatrici 32. La cerimonia prevista alle 19,30

Attualità
Giovinazzo sabato 25 maggio 2019
di La Redazione
La sede della Fondazione Defeo-Trapani
La sede della Fondazione Defeo-Trapani © Nc

Sarà inaugurata sabato 25 maggio alle 19,30 a Giovinazzo la sede della Fondazione intitolata a Gioacchino Defeo e Teresa Trapani, in via delle Filatrici 32. Un nuovo spazio che si candida a diventare una vera e propria “casa della cultura” per l’intera comunità giovinazzese e non solo. Sarà la presidente della Fondazione, Teresa Picerno, a illustrare le origini di questo progetto, con la pubblicazione dal titolo “Mano nella mano, nasce la Fondazione”.

Non un semplice racconto delle vicende dei suoi nonni materni, gli stessi ai quali è intitolata la Fondazione, ma uno spaccato di storia, quella con la “S” maiuscola. Una vita, quella di Gioacchino e Teresa, simile a quella di molti altri italiani che nel momento di difficoltà, sospinti dall’amore per la famiglia, hanno stretto i denti e hanno sopportato innumerevoli sacrifici, primo fra tutti la lontananza dai propri cari. Un frammento di storia che sabato 25 maggio tornerà a vivere non nel passato, ma nel presente e nel futuro della Fondazione chiamata a essere attiva sia in ambito sociale che culturale, nel senso più lato.

Durante la serata inaugurale il direttore artistico della sezione musicale Pietro Laera e il responsabile della programmazione culturale e teatrale Franco Martini illustreranno le prospettive della Fondazione e gli eventi in programma.

«Sarà uno spazio – afferma Franco Martiniall’insegna della versatilità, dell’accoglienza e dell’apertura culturale». Un contenitore culturale di dimensioni ridotte, ma curato in ogni dettaglio e comfort, pronto a trasformarsi a seconda delle esigenze. «Compenserà il limite delle sue dimensioni – conclude Martini – con una programmazione intensa e di qualità. Vorremmo lasciare un segno nel cuore e nella mente di chi vorrà seguirci».

L'accesso al pubblico è consentito solo su invito.

Lascia il tuo commento
commenti