Lavoro

Giovani in agricoltura, pubblicato il bando Ismea

Riservato a persone tra 18 e 41 anni che si insediano in agricoltura per la prima volta. Scadenza il 27 maggio. Coldiretti: «Un'opportunità contro la burocrazia che frena la crescita»

Attualità
Giovinazzo martedì 23 aprile 2019
di La Redazione
Giovani in agricoltura
Giovani in agricoltura © web

È stato pubblicato nei giorni scorsi in Gazzetta Ufficiale l’avviso di bando 2019 di Ismea per il primo insediamento dei giovani in agricoltura che facilita l’accesso alla terra da parte dei giovani che scelgono di lavorare in agricoltura. La notizia è riportata in una nota di Coldiretti Puglia.

«Si tratta di un’opportunità che i giovani devono saper cogliere, soprattutto perché il PSR Puglia in Puglia è fermo da anni», denuncia Benedetta Liberace, leader dei giovani imprenditori di Coldiretti Puglia. «Sono ancora troppe le “molestie” che subisce un giovane che vuole fare impresa in agricoltura. Aspettare oltre due anni – aggiunge Liberace - per poter trasformare il proprio sogno in attività imprenditoriale agricola, per colpa di una burocrazia che spesso compromette il destino di un’impresa giovane, sottrarre ricchezza alla Puglia e all’Italia. In Puglia sono 5mila i giovani "aspiranti" agricoltori che sperano di poter partecipare lealmente ad una ‘gara’ per poter accedere a finanziamenti che consentirebbero loro di investire, vivere e lavorare in agricoltura. Il nostro sogno non deve essere ostacolato dalle maglie strette che possono essere superati con responsabilità e visioni strategiche per lo stesso futuro agricolo della Puglia».

Il bando di Ismea è dedicato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti, che si insediano in agricoltura per la prima volta e le domande di finanziamento potranno essere presentate sul portale dedicato dell'Ismea fino alle ore 12 del 27 maggio 2019.

«La burocrazia ruba fino a 100 giorni all’anno al lavoro in azienda, ma soprattutto frena con le inefficienze l’avvio di nuove attività e l’ingresso di giovani nell’attività di impresa di cui la Puglia ha enorme bisogno per tornare a crescere». La Puglia è al secondo posto della classifica nazionale per numero di imprese giovani under 35 in agricoltura, secondo i dati Nomisma - Edagricole, un successo legato alla spinta all’innovazione e alle opportunità offerte dalla Legge di Orientamento in agricoltura, segnala Coldiretti Puglia, con un aumento del 14% rispetto a tre anni fa.

Lascia il tuo commento
commenti