La cerimonia

Bicentenario dell'Istituto Vittorio Emanuele, "Quelli dell'Ive" piantano due ulivi

Domenica 17 marzo la cerimonia con una messa e la benedizione degli alberi. Nel 1819 Ferdinando I istituì l'ospizio dedicato a poveri e trovatelli

Attualità
Giovinazzo venerdì 15 marzo 2019
di La Redazione
L'Istituto Vittorio Emanuele II
L'Istituto Vittorio Emanuele II © GiovinazzoLive.it

Gli ulivi: alberi umili, forti e generosi di frutti. Proprio come loro, gli ex alunni dell'Istituto Vittorio Emanuele II, che hanno deciso di omaggiare il bicentenario (1819-2019) della struttura con la piantumazione di due ulivi. Nel 1819 infatti il re Ferdinando I Borbone istituì il Reale Opificio per "i proietti giunti a sette anni, gli accattoni, i vagabondi, per le provincie di Terra di Otranto e Terra di Bari".

La cerimonia organizzata dall'associazione culturale "Quelli dell'Ive", Comune di Giovinazzo e Città Metropolitana di Bari, è in programma domenica 17 marzo e prevede una messa alle 10 nella vicina chiesa di San Domenico e a seguire alle 11,15 il saluto delle autorità e la benedizione degli alberi che verranno piantati proprio di fronte alla facciata principale dell'edificio.

Nell'occasione previsti gli interventi del parroco di San Domenico Don Pietro Rubini, del presidente di "Qdi" Saverio Nenna, del sindaco di Gioivnazzo Tommaso Depalma e del delegato della Città Metropolitana Nicola De Matteo.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luigi Nisio ha scritto il 16 marzo 2019 alle 05:27 :

    Che i due Ulivi siano il miglior AUGURIO per la Rinascita dell'Istituto Vittorio Emanuele II. AUGURI mio Amato "GIGANTE BUONO". Rispondi a Luigi Nisio