L'iniziativa

"Giorno del Ricordo", Giovinazzo commemora le vittime delle foibe

il sindaco Depalma: «È dovere di ogni amministrazione ricordare promuovendo incontri e dibattiti». Stamattina alle 11 un incontro alla media Marconi con il giornalista Michele De Feudis

Attualità
Giovinazzo venerdì 08 febbraio 2019
di La Redazione
Il dramma delle Foibe
Il dramma delle Foibe © n.c.

In occasione del ‘Giorno del Ricordo’, in programma domenica 10 febbraio, istituito per non dimenticare la tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo degli istriani, dei fiumani e del dalmati dalle loro terre, durante la seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra, venerdì 8 febbraio, alle 11, nell’auditorium della scuola media "Marconi", si terrà un incontro con gli alunni del liceo "Spinelli" per approfondire il tema dell’esodo giuliano-dalmata con l’ausilio di documenti e testimonianze video.

L’incontro, al quale interverranno il sindaco, Tommaso Depalma, l’assessore alle Politiche Educative, Michele Sollecito, e l’assessore alla Cultura, Anna Vacca, sarà introdotto dalla consigliera comunale, Antonella Marzella e verrà moderato da Michele De Feudis, giornalista de "La Gazzetta del Mezzogiorno" nonché rappresentante del Comitato 10 febbraio in Puglia.

«Il Giorno del Ricordo è ormai dal 2004 una solennità civile italiana, una ricorrenza annuale per commemorare le vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata- commentai una nota il sindaco, Tommaso Depalma - È dovere di ogni amministrazione far sì che queste ricorrenze non cadano nel vuoto ma producano occasioni di incontro, studio e riflessione. Siamo certi che onorare la memoria sia un dovere al quale nessuno si può sottrarre».

Lascia il tuo commento
commenti