La vicenda dell'impinato di San Pietro Pago

Discarica, il sindaco Depalma: «Il liquido nella vasca perimetrale non è pericoloso»

Mostrato il responso di un laboratorio. «Rassereniamo tutti quanti, lavoriamo per risolvere il problema». Sul finanziamento regionale: «Le somme erano e rimangono per Giovinazzo»

Attualità
Giovinazzo martedì 04 dicembre 2018
di La Redazione
Il sindaco Depalma in diretta Facebook dalla discarica
Il sindaco Depalma in diretta Facebook dalla discarica © Nc

Il liquido presente nella vasca perimetrale della discarica di Giovinazzo non è pericoloso. È questo quanto ha affermato stamattina in diretta Facebook il sindaco Depalma mostrando le analisi di un laboratorio «accreditato e certificato». «Siamo qui per rasserenare tutti. Carte alla mano - ha affermato Depalma - possiamo avere la certezza che il liquido non è pericoloso. Si tratta di un rifiuto speciale ma non pericoloso». Nel frattempo l'azienda incaricata stava eseguendo l'aspirazione di quello stesso liquido, del quale nei giorni scorsi si sono verificati episodi di lagunaggio all'esterno della struttura che lo contiene. Un'operazione che si è potuta svolgere solo «dopo un iter complesso», ha aggiunto il Sindaco per la quale nel frattempo «ci voleva cautela, pazienza e senso di responsabilità». «Oggi lo toglieremo via - ha proseguito Depalma -, altre volte torneremo a fare questo attività fino a quando non avremo nuovo gestore. Ma su questa vicenda la città deve essere coesa, non ci dobbiamo dividere. Se vogliamo cercare un avversario quello è Daneco».

LA MANIFESTAZIONE Depalma è tornato anche sulla manifestazione del 17 novembre quando al suo indirizzo e a quello della amministrazione si levarono diverse proteste: «Questa discarica non l’abbiamo voluta noi, non è stata l'amministrazione Depalma a creare il sesto lotto, ma quelli che in maniera incredibile hanno marciato il 17 novembre inveendo contro l’amministrazione e la maggioranza. Noi invece abbiamo subito questa vicenda e stiamo cercando di risolvere i problemi. Rivendico il lavoro fatto finora: 1milione e 700mila litri di percolato raccolto dai pozzi e l'estrazione del biogas».

IL FINANZIAMENTO Negli scorsi giorni si è parlato anche della procedura di revoca della Regione del finanziamento di 4,5 milioni di euro per la messa in sicurezza dell'impianto. «Vorrei ricordare - ha precisato il Sindaco - che il finanziamento sarà utilizzato esclusivamente per la discarica di Giovinazzo al di là di chi sarà il soggetto attuatore. Quelle somme erano per Giovinazzo e rimangono per Giovinazzo».

UNITÀ «Non voglio soffermarmi su quanto accaduto in quella manifestazione politica del 17 novembre- ha concluso Depalma -, ci sono state dette cose irriguardose e irripetibili. Vogliamo voltar pagina, vogliamo essere uniti nella soluzione, ci metto dentro anche l’opposizione che in parte è stata irriguardosa ma che potrà essere utile se avrà comportamenti responsabili. Ora al netto di queste analisi, aspettiamo quelle dell’Arpa che sono state eseguite ma che ora sono in fase di valutazione da parte dei laboratori competenti. Perché queste sono procedure complesse: anch’io vorrei svuotare la vasca subito dopo che si è riempita, ma dobbiamo seguire le procedure. Invito tutti a un atto di corresponsabilità, non diamo di Giovinazzo un’immagine fuorviante e lesiva del nostro tessuto produttivo».

Lascia il tuo commento
commenti