La nota

Il Comune di Giovinazzo punta sul ″Piano strategico del turismo″

Il sindaco Depalma: «Il turismo di qualità è la nostra grande sfida». L'assessore Vacca: « Al lavoro per posizionarci tra le nuove mete della Puglia»

Attualità
Giovinazzo martedì 06 novembre 2018
di La Redazione
L'assessore Anna Vacca
L'assessore Anna Vacca © Nc

Piano strategico del turismo. È questo il nome del progetto di marketing, comunicazione e sviluppo turistico di Giovinazzo per il 2018/2019 su cui l’amministrazione comunale guidata da Tommaso Depalma sta puntando. Un nuovo piano - si legge in una nota diffusa da Palazzo di Città - per la crescita turistica che parte dall’analisi del posizionamento strategico e dalla creazione di un "brand cittadino" al quale il sindaco sta lavorando in sinergia con l’assessore al turismo e alla cultura, Anna Vacca.

LA STRATEGIA «Bisogna partire da una strategia di posizionamento e comunicazione - annuncia l’assessore Vacca -. La centralità dell’economia turistica di Giovinazzo, infatti, poggia su alcuni essenziali obiettivi propedeutici e cioè l’analisi del tessuto storico, economico e di accoglienza della città. Partendo da questo approfondimento dei nostri punti di forza, valuteremo quale esperienza di viaggio offra Giovinazzo ai turisti e renderemo fruibile la sua immagine attraverso racconti, foto, filmati sia sui canali tradizionali di informazione che sui social network». L’assessore Vacca inoltre condivide «il trend dell’Agenzia regionale del Turismo, secondo la quale non esiste una sola Puglia ma una Puglia che si differenzia e cambia a seconda dell’esperienza di vacanza che si ricerca, è necessario avere un brand che ci identifichi e promuova su mercato locale, nazionale ed estero le nostre spiccate peculiarità. Noi siamo una città dal turismo slow, solo per citarne una».

IL BRAND Il pensiero di Anna Vacca è pienamente condiviso anche dal sindaco Depalma che, sia nel primo che nel secondo mandato a Palazzo di Città, ha lavorato per il lancio turistico della città. «Il piano individua la crescita del "brand reputation" e lo sviluppo sempre maggiore delle relazioni con gli Enti preposti (Puglia Promozione, le associazioni di categoria e culturali) che andranno a consolidare le attività già intraprese - afferma Depalma -. Azioni queste che dovranno essere supportate da professionalità con competenze specifiche che entro l’anno andremo a ricercare attraverso avviso pubblico per sostenere rilevanza e centralità dell’economia turistica nella città. Abbiamo una grande varietà di offerta da proporre, siamo un centro balneare e culturale, ideale per le famiglie, per il wellness, con e oltre lo sport e la natura, e per chi è alla ricerca di scoprire riti e tradizioni ancora intatte. Senza dimenticare la gioia del palato e della nostra cucina. Ecco, valorizzare questa grande varietà di offerta, sottolineare la possibilità di fare esperienze intense e diverse in un ambito di tempo e spazio circoscritto, potrà in termini di strategia di sviluppo e turismo rappresentare davvero asset fondamentale per il nostro territorio».

Lascia il tuo commento
commenti