La nota

​Rimozione rifiuti nelle campagne, Giovinazzo ottiene i fondi dalla Regione Puglia

Stanziati circa 36mila euro a cui si aggiungono 9mila di finanziamento comunale. Depalma: «Una boccata di ossigeno ma che non ci mette al riparo dal problema».

Attualità
Giovinazzo martedì 16 ottobre 2018
di La Redazione
Rifiuti allo svincolo
Rifiuti allo svincolo "Cola Olidda", immagine di archivio © Nc

È stato finanziato dalla Regione Puglia l’intervento di pulizia straordinaria dell’agro giovinazzese. L’importo è di 36.500 euro con quota di cofinanziamento comunale di 9mila euro. A darne notizia è la stessa amministrazione comunale mediante una nota.

«Certamente questo finanziamento è cosa utile e importante, ma in sé non risolve il problema della devastazione delle campagne e dell’agro per mano dei soliti incivili - commenta il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma -. La questione sulla quale varrebbe la pena confrontarsi sarebbe quella di pensare una forma di collaborazione tra enti sovracomunali per avere più risorse umane utili all’attività di prevenzione e repressione del fenomeno. Il finanziamento è una boccata d’ossigeno, certamente, ma non ci mette al riparo dal problema. D’altronde è evidente che nessuna città del territorio riesce da sola a gestire questa emergenza».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giuseppe Andriano ha scritto il 17 ottobre 2018 alle 02:54 :

    La Regione finan­zierà tutte le 113 domande presentate dai Comuni per la rimozione dei rifiuti abban­donati illecitamente nelle aree pubbliche e al ciglio delle stra­de provinciali. È quanto an­nuncia l’assessore all’Am­biente, Gianni Stea, confer­mando l’adozione di una de­libera di giunta che destina altri 1,6 milioni all’iniziativa. «Adesso - con­ferma Stea - tut­te le 113 doman­de presentate al bando e ritenute idonee potranno beneficiare dei relativi finan­ziamenti. L’obiettivo è portare avanti una azione continua proprio a difesa del ter­ritorio, e in particolare delle aree periferiche delle nostre città, spesso invasi da rifiuti abbandonati da persone che non esito a definire ecocri­minali. Stesse attenzioni sa­ranno al più presto rivolte alle coste pugliesi, con un’opera­zione di p Rispondi a Giuseppe Andriano