La triste notizia

Addio a Don Benedetto Fiorentino, è scomparso il sacerdote giovinazzese

Aveva 72 anni. Oggi alle 16 la veglia in Concattedrale. Domani alle 16,30 i funerali. I messaggi di cordoglio

Attualità
Giovinazzo mercoledì 10 ottobre 2018
di La Redazione
Don Benedetto Fiorentino
Don Benedetto Fiorentino © Diocesimolfetta.it

È scomparso oggi don Benedetto Fiorentino. Il sacerdote giovinazzese aveva 72 anni e negli scorso giorni era stato ricoverato al Policlinico di Bari dopo aver avvertito un malore durante una celebrazione. La notizia ha subito generato molta commozione tra i cittadini giovinazzesi.

Don Benedetto è stato parrocco della Concattedrale fino al 2017. Successivamente è stato nominato rettore della della Collegiata dello Spirito Santo e delle Chiese di San Carlo e della Madonna degli Angeli nonché Cappellano delle Suore dell’Oratorio. Nel pomeriggio di oggi - scrive il sito web diocesano - dalle ore 16, la salma sarà vegliata nella Concattedrale di Giovinazzo, dove alle ore 20, si terrà una momento di Preghiera. Il rito delle esequie, che sarà presieduto da monsignor Felice di Molfetta, vescovo emerito di Cerignola – Ascoli Satriano, è previsto doman,i giovedì 11 ottobre, alle ore 16.30 sempre in Concattedrale.

Don Benedetto è stato docente di religione nelle scuole, assistente spirituale al Seminario diocesano, assistente diocesano unitario dell’Azione Cattolica – contribuendo significativamente al passaggio dalle quattro associazioni ex diocesane all’unificazione avvenuta sotto l’episcopato di don Tonino Bello – direttore dell’ufficio catechistico diocesano.Iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti, intensa è stata la sua attività di scrittura su Luce e Vita e sui giornali di Giovinazzo. Da quasi un decennio ha ideato e attuato il corso di diritti umani a Giovinazzo, in collaborazione con l’Università di Bari.

IL CORDOGLIO «L’Azione Cattolica diocesi di Molfetta Ruvo Giovinazzo Terlizzi - si legge sul sito web acmolfetta.it - si unisce in preghiera per la scomparsa di don Benedetto Fiorentino già assistente unitario dell’Associazione diocesana di cui ricorda la sua passione educativa, il suo servizio qualificato e il suo amore per il Signore». «Semplice eppur profondo, le sue riflessioni acute si stemperavano sempre con un mite sorriso - ha scritto su Facebook il vicesindaco di Giovinazzo Michele Sollecito -. In Ac credette sin da subito nel valore della comunicazione che crea e coltiva legami oltre a stimolare dibattito e confronto. Ricordava sempre con orgoglio la creazione e il lavoro di “Filodiretto”. Ciao don Benedetto...».



Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vincenzo Gesualdo ha scritto il 10 ottobre 2018 alle 17:42 :

    Si è spento un uomo mite, umile, colto, affamato di conoscenza ma soprattutto un uomo giusto. Addio don Benedetto il cielo ti spalanchi le sue porte. Rispondi a Vincenzo Gesualdo

  • Giovanni La Candia ha scritto il 10 ottobre 2018 alle 12:17 :

    Quanta tristezza oggi nel mio cuore. Don Benedetto, un amico sincero pronto ad aiutare, a confortare. Dotto scrittore, giornalista, docente. Ma sopratutto un uomo di chiesa e la chiesa può essere fiera di questo suo figlio. Qualche tempo fa avevo intenzione di chiedergli se il paradiso esiste, non l’ho mai chiesto ma immagino la sua risposta. Addio Benedetto, addio amico fraterno, sono sicuro che il cielo si è aperto quando sei arrivato tra le braccia del Padre. Prega per noi è perdona la cattiveria di questo mondo. Prega come chi ti ha voluto bene pregherà per la tua candida anima. Rispondi a Giovanni La Candia

  • Giuseppe Cormio ha scritto il 10 ottobre 2018 alle 11:16 :

    Ciao don Benedetto...grazie per quello che hai donato a noi tutti... Rispondi a Giuseppe Cormio