La nota

Finanziamento della Regione ok, Giovinazzo avrà la velostazione

Sarà dedicata a Franco Ballerini. Il progetto è tra i dieci ammessi per un importo di 240mila euro

Attualità
Giovinazzo mercoledì 10 ottobre 2018
di La Redazione
Il progetto della velostazione
Il progetto della velostazione © Nc

Il finanziamento è stato confermato: Giovinazzo avrà la sua velostazione che sarà dedicata a Franco Ballerini, il ciclista fiorentino tragicamente scomparso nel 2010 durante una gara di rally. Con la velostazione sarà riqualificata anche tutta piazzetta Stallone. A darne notizia è Palazzo di Città in una nota.

Il finanziamento della Regione Puglia, che ammonta a circa 240mila euro, vede Giovinazzo tra i dieci comuni pugliesi immediatamente destinatari. Il progetto giovinazzese si è piazzato al nono posto. Con Giovinazzo accedono ai fondi regionali anche Molfetta, Foggia, Candela, Lecce, Ruvo di Puglia, Ugento, Putignano, Palo del Colle, Corato e Grottaglie. Restano invece fuori Bari, Acquaviva delle Fonti, Bitonto, Monopoli, Trinitapoli, Polignano a Mare, Cerignola, Alberobello e Trani.

Grande soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa dal sindaco, Tommaso Depalma, dall’assessore ai Lavori Pubblici, Gaetano Depalo, e da tutta la maggioranza. «La velostazione è una gioia diversa rispetto a tutte le altre perché prima di tutto va ad agire in una zona periferica della città, quindi ci permette di dimostrare concretamente, come già fatto al rione Immacolata, che realizziamo opere pubbliche importanti e strategiche per la città in aree periferiche - commenta il sindaco Depalma -. Oltre a questo, l’opera è importante perché porta Giovinazzo avanti nel tempo visto che tocca e affronta, in maniera concreta, temi come la mobilità dolce e la smart city considerato l’utilizzo sempre più incisivo che si presume avranno le auto e le bici elettriche. Ma, mi sia consentito anche di esprimere una gioia profondamente affettiva visto che la velostazione porterà il nome di Franco Ballerini, una persona alla quale io e la città di Giovinazzo dobbiamo sempre tanta gratitudine per quanto si è spesa sia per i nostri ragazzi che per le scolaresche di tutto il territorio».

Inn coda alla vicenda si registra una piccola polemica. Secondo l'amministrazione comunale il progetto della velostazione era stato osteggiato dall’opposizione, che per un cavillo procedurale aveva abbandonato l’aula consiliare al momento della discussione del piano della mobilità elettrica. Primavera Alternativa, che si è detta «contenta per il risultato ottenuto», ha così replicato: «Questo risultato poteva essere raggiunto anche rispettando il regolamento comunale e la convocazione dei tecnici delle commissioni. Non si può continuare a tacere dinanzi alla solita sciatteria di chi ci governa da 7 anni, che professa legalità ma calpesta le regole».

Lascia il tuo commento
commenti