Cultura, educazione e socialità

A Giovinazzo germogliano i "Semi"

Al via la nuova stagione dell'associazione di promozione sociale tra teatro, laboratori, spettacoli e il gruppo di acquisto solidale. «La natura ci fa da guida»

Attualità
Giovinazzo venerdì 14 settembre 2018
di La Redazione
Alcuni dei soci fondatori di Semi
Alcuni dei soci fondatori di Semi © GiovinazzoLive.it

«La natura ci fa da guida». È questo - secondo Saba Salvemini uno dei soci fondatori - il significato profondo di "Semi", l'associazione di promozione sociale che ha base a Giovinazzo (la "casa", come la chiamano loro, si trova in Cala Ponte, dove una volta c'era l'ex Arci Tressett) attiva ormai da diversi anni sul territorio. Un'attività che per certi versi rappresenta una novità di assoluto rilievo nel panorama locale.

L'ASILO NEL BOSCO Domani, sabato 15 settembre, e domenica "Semi" presenta la stagione 2017/2018 che si annuncia ricca di attività. Si comincia con un incontro "Viviamo l'asilo nel bosco", che a "Semi" si chiama "Il posto delle fragole", una serie di seminari dedicati esclusivamente alla peculiare sperimentazione della didattica in natura, grazie alla collaborazione degli educatori dell’Asilo nel Bosco di Ostia Antica e Piccola Polis.

L'OPEN DAY Domenica dalle 16 alle 21 verranno presentati i corsi della nuova stagione tra i quali c'è yoga per adulti e bambini a cura di Giovanna Calisti. Si tratta di un corso di Kundalini yoga dai 12 ai 90 anni, una scienza sacra che combina forma, respirazione, movimento, meditazione e rilassamento, e uno per i bambini dai 5 agli 11 anni; teatro per bambini, un laboratorio ludico creativo di avvicinamento al teatro a cura di Arianna Gambaccini a partire dai 5 anni; laboratorio di espressione con il colore a cura di Mariarosa Pappalettera che proverà a favorire attraverso l'esplorazione del colore un modo per esprimere se stessi; teatro per adulti, la "Piccola Scuola Laboratorio" a cura Senza Piume, Areté Ensemble, Michele Cipriani/Arianna Gambaccini, Anna Moscatelli; le merende teatrali, ovvero pomeriggi con momenti teatrali e artistici; gioco esploro danzo, un laboratorio di movimento creativoa cura delle compagnie le compagnie boaOnda e QuaLiBò; com-passione, laboratorio di meditazione per i bambini a cura di Francesca Petruzzella; e infine Gas Natio, il gruppo di acquisto solidale di Giovinazzo.

Lascia il tuo commento
commenti