Lavori pubblici

Lavori di fine mandato, verso la conclusione delle opere nel cimitero e nell’aera ex pesa pubblica

Presto l’apertura del cantiere per la manutenzione straordinaria del cavalcavia di via Daconto

Attualità
Giovinazzo giovedì 23 giugno 2022
di La Redazione
La III zona del cimitero riqualificata
La III zona del cimitero riqualificata © n.c.

Dal cimitero al cavalcavia di via Daconto, fino alla riqualificazione dell’area dell’ex pesa pubblica. Sono questi i lavori in via di conclusione o avviati dall’amministrazione guidata da Tommaso Depalma in quest’ultimo scorcio del suo mandato. Lavori che hanno riguardato l’intervento di rifacimento totale antistante la chiesa comunale all’interno del cimitero, il ripristino del basolato del sagrato, la creazione di due fontane e l’accensione della croce scolpita sulla facciata della stessa chiesa. I lavori fin qui realizzati sono costati 100mila euro, segue quelli del recupero del perimetro della stessa zona della necropoli che hanno interessato la creazione di circa 1.200 ossari.  Nel frattempo è stato sottoscritto il contratto per la manutenzione straordinaria del cavalca ferrovia di via Daconto, per un intervento da 800mila euro, di cui si aspetta solo la cantierizzazione. L’opera completa vedrà anche la realizzazione di una rotatoria per l’accesso alla città. E proseguendo sulla scia dei lavori pubblici e la riqualificazione delle aree cittadine, è in via di completamento l’intervento sulla piazzetta della ex pesa pubblica che sarà resa inclusiva con l’installazione di particolari panchine per favorire l’inserimento di soggetti costretti in carrozzine. Oltre naturalmente alla installazione di giostrine per bambini. Inoltre Verranno anche piantati due alberi di carrubo.

Per quanto riguarda il cimitero, non è stata data notizia circa la sostituzione con un elemento uguale o diverso della grande croce in ferro. Quella croce fu voluta dagli operai delle ex Afp per ricordare i loro colleghi deceduti. Fu rimossa perché pericolante, con la promessa che si sarebbe installato un altro elemento «a memoria». Per quel che sappiamo sarà approntato un manufatto che ricorda i caduti sul lavoro, senza però un preciso riferimento agli operai del siderurgico, che dovrà essere installato non sappiamo in quale parte del cimitero. I lavori effettuati per la riqualificazione della terza zona, non sembra abbiano lasciato posto a un memoriale. 

Lascia il tuo commento
commenti