Regione Puglia

Da domani cambia la gestione dei casi di positività al Covid 19

Coinvolti i medici di base, gli avvisi via mail o sms

Attualità
Giovinazzo martedì 11 gennaio 2022
di La Redazione
Tamponi
Tamponi © n.c.

Da domani, mercoledì 12 gennaio, entrano in atto nuove procedure per la gestione dei casi sospetti e dei casi confermati di Covid-19. Una gestione che fino ad oggi ha lasciato qualche perplessità e creato non pochi disguidi sui comportamenti che i pazienti contagiati hanno dovuto adottare in attesa di conferme circa la loro positività o di loro immunizzazione. Per questo, dopo l’accordo sottoscritto dalla Regione e dai medici di base, le persone che presentano i sintomi compatibili con il Covid devono rivolgersi al proprio medico curante che dovrà effettuare una valutazione clinica, e se lo ritiene, attraverso una prescrizione dematerializzata per avviare il paziente ai test anticovid. Test che saranno effettuati nelle strutture della rete regionale o nelle farmacie o centri privati convenzionati. Il paziente avrà conferma dell’appuntamento attraverso un sms o via mail. Per è impossibilitato a deambulare sarà richiesto il test a domicilio. Per le persone che risultano positive al virus dopo un tampone antigenico o molecolare, sono esclusi quindi i tamponi rapidi fai da te, riceveranno un avviso con il provvedimento di isolamento. Se per tre giorni i sintomi dovessero attenuarsi, al settimo giorno (o al 10 se non vaccinate) sarà il medico di base a inoltrare la richiesta di accertamento di guarigione dal Covid. Per le persone asintomatiche la richiesta viene generata automaticamente dal sistema di monitoraggio. In caso i sintomi dopo questo periodo dovessero continuare, l’isolamento dovrà perdurare fino a 21 giorni. Per i contatti stretti di un positivo sarà predisposto un modulo online per l’auto tracciamento e la generazione automatica dei provvedimenti di quarantena che dovrà terminare con l’accertamento di negativizzazione attraverso un test anticovid. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Graziano ha scritto il 11 gennaio 2022 alle 10:17 :

    I provvedimenti dimostrano purtroppo che hanno perso la speranza di tracciare i contagi e si naviga a vista sui positivi, aspettando che si tamponi, si curino e guariscano da soli. Rispondi a Graziano