Coronavirus

La Puglia è al limite. Si va verso la zona gialla?

Superati i limiti nei reparti di medicina generale, stabili quelli delle terapie intensive

Attualità
Giovinazzo martedì 11 gennaio 2022
di La Redazione
Sede della Regione Puglia in via Gentile, a Bari
Sede della Regione Puglia in via Gentile, a Bari © n.c.

I dati raccolti giornalmente da Agenas, l’agenzia per i servizi sanitari regionali, riportano di una condizione negli ospedali pugliesi ormai al limite della zona gialla. Anzi per i reparti di medicina generale, la soglia del 15 percento, uno degli indicatori utilizzato per «dare» il colore ai territori, è stato superato. Con i 444 posti letto occupati ieri, la percentuale è salita di un punto sopra soglia. Va un po’ meglio per le terapie intensive con un tasso di occupazione che dell’8 percento e 45 posti letto occupati. La soglia critica in questo caso è del 10 percento. La fotografia attuale è stata rilevata il 9 gennaio, ma il trend appare ancora in salita. Nella sola settimana che va dal 2 all’8 gennaio, in Puglia si è passati dal 10 al 16 percento dei posti letto occupati.  

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 11 gennaio 2022 alle 10:26 :

    Ormai è risaputo che si finisce in ospedale per altri motivi ma poi un semplice tampone di positività conduce nel girone del Covid, alterando i numeri. Rispondi a Marco

  • Graziano ha scritto il 11 gennaio 2022 alle 10:13 :

    Spero solo non si finisca di nuovo nelle mani della Protezione Civile... Rispondi a Graziano

    Annalisa L. ha scritto il 11 gennaio 2022 alle 15:41 :

    Affidare qualcosa alla Protezione Civile pugliese vuol dire solo far danni al....Lerario. Rispondi a Annalisa L.