Asl Bari

La campagna vaccinale per i bambini è a pieno regime

Il primo giorno somministrate 3mila dosi, 800 nel giorno successivo

Attualità
Giovinazzo sabato 18 dicembre 2021
di La Redazione
Vaccini per i bambini
Vaccini per i bambini © Asl Bari

Nella sola prima giornata dedicata alle vaccinazioni dei bambini compresi tra i 5 e gli 11 anni d’età, sono state somministrate ben 3mila dosi. Grazie anche agli spazi che alcune scuole della provincia hanno messo a disposizione dei sanitari per le vaccinazioni ai loro alunni. Altre 800 dosi sono state somministrate ieri secondo un calendario messo a punto dalla direzione generale della Asl. Sono sei i punti vaccinali dedicati ai bambini individuati in tutta la provincia. Da Capurso, dove il villaggio di Babbo Natale è stato trasformato in hub vaccinale, a Bari con due diverse scuole. E ancora a Valenzano, a Gravina, a Catino e al Palacozzoli di Molfetta dove è prevista la vaccinazione di 162 alunni dell’istituto comprensivo Don Saverio Bavaro – Marconi di Giovinazzo. «Il Dipartimento di prevenzione – ha dichiarato il direttore generale della Asl Bari - Antonio Sanguedolce - sta continuando a fissare le agende delle somministrazioni di concerto con gli istituti scolastici e non si fermerà per tutto il periodo delle feste. Percepiamo già dalle prime ore di avvio delle vaccinazioni ai bambini una grande adesione da parte dei genitori e questo è un ottimo segnale per raggiungere la copertura anche tra i più piccoli che vanno protetti dal rischio di infezione».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 19 dicembre 2021 alle 11:38 :

    Invece di occuparsi tanto dei bambini Sanguedolce dovrebbe occuparsi degli adulti, anche di quelli vaccinati molti mesi fa e che circolano tranquillamente col Green pass senza sapere se sono ancora protetti. Rispondi a Marco

  • Annalisa L. ha scritto il 18 dicembre 2021 alle 09:33 :

    Appena 2 mesi di sperimentazione del vaccino per i bambini mentre di norma servono 2 anni. La campagna vaccinale gioca sull'ignoranza e le paure dei genitori. Rispondi a Annalisa L.