Richiedenti asilo

In Puglia accolte 75 persone in fuga dall'Afghanistan

Due famiglie a Molfetta. Inarrestabile forza di amore

Attualità
Giovinazzo lunedì 13 settembre 2021
di La Redazione
Rifugiati
Rifugiati © web

Dallo scorso 25 agosto, la Puglia ha accolto 75 cittadini afghani richiedenti asilo, fuggiti dal loro Paese: è il bilancio della Protezione civile regionale che ringrazia i pugliesi per aver partecipato alla gara di solidarietà. "Nella tragedia di una emergenza umanitaria - dicono dalla Protezione civile - una luce di speranza è rappresentata dalla catena di solidarietà che da subito ha mosso associazioni, aziende, imprenditori e imprenditrici che hanno scelto di fare la loro parte con gesti concreti".

"Vogliamo ringraziare di cuore - aggiungono dall'ente - tutti coloro che hanno donato beni di ogni genere, non solo per l'aiuto concreto che queste donazioni hanno fornito ma anche per il messaggio intrinseco che iniziative come queste consegnano: per quanto sconfortante possa essere ogni atto di violenza e sottrazione, esiste una inarrestabile forza di amore e donazione che supera ogni barriera, anzi, la abbatte".

Tra le ultime famiglie afghane adottate dalla Puglia ce ne sono due - 13 persone fra adulti e bambini nel complesso - che lunedì 13 settembre arriveranno a Molfetta. Lo rende noto lo stesso Comune del Barese, spiegando che i profughi saranno ospitati nelle strutture del Sai, il Servizio di accoglienza e integrazione del Comune, "che si occuperà di garantire tutti i servizi che puntano all'integrazione: dai corsi di lingua italiana, ai servizi scolastici per i minori, fino all'inserimento nel mondo del lavoro. Nella giornata di arrivo, e nella prima fase del progetto, alle due famiglie sarà affiancato un interprete di lingua afghana".

Lascia il tuo commento
commenti