Coronavirus

La «variante inglese» circola in Puglia, ma non è ancora allarme

Lopalco: «Monitoriamo perché non prenda il sopravvento»

Attualità
Giovinazzo mercoledì 17 febbraio 2021
di La Redazione
test rapidi covid-19
test rapidi covid-19 © n.c.

Nessun lockdown totale ma misure selettive rafforzate. Potrebbe essere questa la strategia da mettere in campo se la «variante inglese» dovesse diffondersi più rapidamente. «La stiamo monitorando - ha detto l'assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco - per il momento abbiamo trovato una proporzione di casi di variante rispetto al totale dei positivi che del 38,6 percento, rilevata il 12 febbraio, però essendo un virus più contagioso abbiamo paura che nelle prossime settimane possa prendere il sopravvento come accaduto in altre regioni».  

Il numero dei contagi in Puglia non accenna a diminuire sensibilmente, e questo fa dire a Lopalco che «siamo in una situazione di confine. Basta molto poco perché il trend risalga. Purtroppo stiamo già osservando un aumento dei casi, soprattutto nelle fasce di età più giovani, proprio nei bambini. Occorrerà alzare il livello di attenzione e programmare azioni di contenimento». I più giovani sembrano essere il bersaglio preferito dalla variante. Il dato è stato registrato in alcuni comuni pugliesi, dove i sindaci hanno fatto ricorso a provvedimenti più restrittivi rispetto alla «zona gialla». Come la chiusura di tutti gli spazi di aggregazione all’aperto. 

L’arma, oltre alle misure che tutti conoscono, è adesso il vaccino. Come riscontrato da «Gimbe», la fondazione che affianca il Ministero della Sanità nel monitoraggio della pandemia, c’è stato un crollo dei contagi nel settore della sanità. Segno dell’efficacia del siero.  Purtroppo l’approvvigionamento  è a rilento. La seconda fase in Puglia comincerà il 22 prossimo. Già oltre 100mila anziani hanno prenotato la prima dose. Peccato solo che per la vaccinazione a domicilio le agende vadano più a rilento. Non sempre è possibile prenotare attraverso i Cup, bisogna armarsi di pazienza. 

Lascia il tuo commento
commenti